Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Vallerano, tre punti con la Futsal Lazio Academy

La formazione capitolina stenta, ma inizia l'anno nuovo con una vittoria



La Juniores del Vallerano

Un inizio d’anno un po stentato, in cui il Vallerano arraffa tre punti importanti. Tante le variabili che incidono sull’andamento di una gara, ma il campo scivoloso di quest’oggi, al limite del praticabile, va ad annullare le qualità individuali di tutti i ragazzi in campo. In una notte buia, pochi sono i lampi di luce che illuminano il centrale dello Sporting Club Ostiense.Pazienza, abbiamo comunque superato l’ostacolo della “ripresa” dopo le feste natalizie, che normalmente nasconde più di un’insidia. Torniamo a casa con il bottino pieno ed una classifica che ci premia ancora.Un plauso per i ragazzi di mister Ferretti, molti al limite del sotto età; un bel progetto il suo, capace di far crescere equamente i suoi ragazzi, portando tutti ad esprimersi al meglio delle proprie potenzialità. Quest’oggi il Vallerano soffre anche la scelta tecnico/tattica dei laziali, pronti a giocare un quattro/zero, pronti a sviluppare una pressione ordinata, a schiacciare i portatori di palla del Vallerano. Una strategia che ha i suoi effetti, perché l’avvio straripante del Vallerano, con i due goal segnati nei dieci minuti iniziali, viene poi arginato e successivamente costretto al gioco di rimessa. Le difficoltà dei laurentini nascono in avvio di manovra sul primo portatore di palla, che immancabilmente perde un tempo di gioco, quello necessario per domare una palla che si muove senza controllo; difficilmente la squadra di mister Giaccherini riesce ad uscire dalla pressione palla al piede; una soluzione che il Vallerano esegue a perfezione e che in condizione normali gli vale sempre la superiorità numerica. Da questo stato di confusione il Vallerano si desta dopo una brillante giocata di Panus, effettuata a metà secondo tempo, che mette Valderetti nelle migliori condizioni per segnare un goal che riporta il Vallerano in vantaggio. Da quel momento in avanti il Vallerano straripa, segnando un goal dietro l’altro.Bene così ,ed ora ripercorriamo le tappe della partita. Al 7° tiro di Del Giudice da posizione defilata, il portiere interviene in spaccata, la palla ribattuta finisce sui piedi di Castro, che prende la mira e con un tiro secco, piega la porta. Straordinario il goal del raddoppio; al Vallerano riesce l’uscita dalla pressione, con il giropalla; il centrale Milazzo con un colpo in sotto smarca lungolinea Valderetti, che va incontro al pallone, poi con una finta di corpo si lascia attraversare dalla sfera, eludendo l’intervento del difensore; la finta lo mette a tu per tu con il portiere avversario, che supera con una meravigliosa finta di corpo per poi concludere con un tiro di sinistro a porta vuota. Poi il buio, con un predominio dei laziali, che vale il goal dell’1 a 2, segnato al 25 minuto, grazie ad un goal in contropiede. Nella ripresa le difficoltà aumentano; la Lazio trova la soluzione giusta per chiudere il Vallerano nel suo spazio; anche la difesa, che si solito è ermetica, soffre in modo spropositato e solo l’errore degli attaccanti laziali salva i laurentini; questo almeno fino al 42°, quando su calcio d’angolo i padroni di casa trovano il goal del pareggio. Qualche minuto concitato, in cui prevale l’iniziativa personale dei giocatori più talentuosi del Vallerano, senza per questo spezzare l’incantesimo. Ci vuole una giocata maestosa di Panus per riaprire e nello stesso tempo concludere la partita. Palla verticale per Panus, che spalle alla porta, attende la sovrapposizione improvvisa di Valderetti, che passa come una freccia, e poi lo serve di tacco; Valderetti raccogliere il passaggio di Panus, e davanti a se si trova una prateria; l’attaccante suola palla e con un movimento di corpo spiazza il portiere in uscita. Due minuti più tardi pressione fortissima di Corriere e Castro; palla recuperata da Castro che dalla distanza sferra un bolide, che piega le mani del portiere. Tre minuti ancora, e goal su angolo, con schema e mezzaluna, concluso in torsione da Corriere, che esce dall’area, aggirando la difesa, incrociando un tiro imparabile. Break della Lazio in contropiede e poi colpo finale di Sartini, che segna due goal in due minuti. In occasione del primo goal Sartini, sito sul secondo palo, chiude una conclusione di Castro; nel secondo sfrutta una triangolazione strettissima Milazzo-Castro-Sartini eppoi, in corsa, batte di punta infilando la palla tra palo e portiere.Un finale di partita che si configura nel migliore dei modi per Vallerano, ma le difficoltà incontrate sono tutto materiale per mister Giaccherini, che deve riflettere su una prestazione non proprio convincente.