Notizie
Categorie: Giovanili - UNDER 16 DIL.

Urbe, Simone Santoni: "Il campionato non finisce sabato..."

La formazione classe 2003 di via della Pisana attesa dalla grande sfida con la Vigor Perconti



Simone Santoni ©Del Gobbo

Sarà un weekend molto impegnativo. Lo sanno i ragazzi, lo sa Simone Santoni. La partita con la Vigor Perconti è una di quelle sfide assolutamente da non perdere. 48 punti per parte ed una stagione ormai arrivata agli sgoccioli rendono questa partita ancora più importante. Il mister dell'Urbetevere però non si scompone: “E’ chiaro, vincere ci darebbe un vantaggio su una diretta avversaria, ma il campionato non finisce sabato. Ci sono ancora cinque partite dopo di questa”. Santoni, prima di continuare a parlare del big match di questo weekend, ci tiene a spendere due parole sulla gara contro l’Albalonga: “E’ stata una buonissima prestazione anche se l’approccio non è stato molto solido. Più che altro abbiamo subito il loro buon atteggiamento nei primi minuti di gara. Nel complesso degli 80’ però ci siamo comportati più che bene, esprimendo anche un ottimo calcio. Di recente nel secondo tempo tiriamo fuori quel qualcosa in più che ci permette di fare risultato, ciò non toglie che anche nel primo tempo abbiamo avuto buone occasioni sulle quali solo due splendide parate del portiere avversario ci hanno impedito di passare in vantaggio”. Di seguito il mister torna alla gara di sabato per poi chiudere con un ringraziamento speciale: "La Vigor è una società blasonata con un ottimo allenatore e dei grandi interpreti. Sarà una partita di cartello e ne siamo consapevoli, ma dobbiamo approcciare alla gara come sempre dando il 100%. Come ho detto un risultato positivo o negativo non cambierebbe nulla. In caso di vittoria avremmo la possibilità di prenderci qualche punticino, ma in caso di sconfitta non sarebbe un dramma. Non abbiamo paura di nessuno del folto gruppo delle inseguitrici perchè il destino è nelle nostre mani. A questo punto della stagione ci tengo davvero molto a ringraziare i miei ragazzi: tanti non credevano in noi, ma partita dopo partita abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo; l’evoluzione di questa squadra io la vedo in ogni singolo allenamento e questo è davvero gratificante. Adesso vogliamo toglierci una soddisfazione e giocarci la possibilità di disputare i playoff, senza paura”.