Notizie
Categorie: Giovanili

Testaccio 68: Juniores ko, gran successo per gli Allievi Fascia B

Il gruppo di Rossi rimedia una sconfitta immeritata, quello di Frasca vince con la Pro Calcio Cecchina. I due Giovanissimi non giocano per l'assenza dell'arbitro



Testaccio 68Doveva essere il weekend in cui tutti i gruppi del Testaccio 68 tornavano insieme in campo dopo le varie soste, ma così non è stato. Hanno giocato, infatti, solo la Juniores e gli Allievi Fascia B, visto che per entrambe le gare dei due gruppi Giovanissimi gli arbitri designati non si sono presentati. Un fatto strano, che ha lasciato perplesso il dg Marco D'Alessandro: “Non è stata per niente una cosa carina – afferma – tutti possono sbagliare, ma non per due gare su quattro nello stesso fine settimana, oltretutto sullo stesso campo”. Così l'attenzione è stata focalizzata solo sulle due gare disputate dal gruppo di Rossi e quello di Frasca: “Per quanto riguarda la Juniores, c'è tanto amaro in bocca per la sconfitta maturata contro la Vis Subiaco, a mio parere più che immeritata. Secondo me ci sarebbe andato stretto anche il pareggio per il gioco prodotto – spiega il dg – è stata davvero una sconfitta assurda, ma il calcio è così. Avevamo anche una formazione rimaneggiata a causa di alcune assenze, c'è davvero tanto rammarico. Purtroppo per questo gruppo si sta rivelando l'anno delle occasioni mancate, in cui si è raccolto meno di quanto realmente si meritava. Ora c'è bisogno di voltare subito pagina”. Da tanta delusione si passa, invece, a tanta felicità per la grande vittoria degli Allievi Fascia B contro la Pro Calcio Cecchina: “E' stato un successo bellissimo contro un avversario difficile, sicuramente migliore di noi almeno stando a quanto dice la classifica – spiega D'Alessandro – giocando con tanti 2003 avremmo potuto incontrare delle difficoltà a livello fisico, ma tutti i ragazzi hanno disputato una partita di cuore, intensità e giocando a calcio senza affidarsi solo a ripartenze. Voglio fare tantissimi complimenti a tutti, partendo dai protagonisti in campo e arrivando fino al mister, che dopo mesi di duro lavoro sta finalmente raccogliendo i primi frutti. Sono davvero orgoglioso, ma adesso dovremo riuscire a dar seguito a questa grande soddisfazione, altrimenti rischiamo di vanificarla subito. Mi aspetto che la squadra abbia trovato la giusta quadratura per continuare a fare bene fino alla fine della stagione”.