Notizie
Categorie: Giovanili

Testaccio 68, finalmente si torna tutti in campo

Dopo le varie soste di campionato e quella forzata per i problemi legati alla neve, le squadre giallorosse si preparano a nuove sfide casalinghe



Marco D'Alessandro, dg del Testaccio 68

A distanza di quasi un mese dall’ultima volta, le squadre del Testaccio 68 sono pronte nuovamente a scendere tutte quante in campo in vista del prossimo weekend calcistico. I gruppi giallorossi giocheranno tutti in casa, a partire dalla Juniores che ospiterà la Vis Subiaco terza in classifica: “Sarà una partita tosta – commenta il dg Marco D’Alessandro – dopo un lunghissimo periodo di stop i ragazzi dovranno essere bravi a riprendere il ritmo gara. Cerchiamo di dare il massimo, perché se lo facciamo abbiamo grandi possibilità di ambire ai 3 punti. Ho notato finalmente grande serenità nel gruppo, ho voglia di vederli rigiocare. Mi sento ottimista”. Non sarà una gara semplice neanche per gli Allievi Fascia B, che riceveranno visita dalla Pro Calcio Cecchina, squadra in lotta per la vetta: “Se non ricordo male all’andata ci misero molto in difficoltà, sono una bella squadra, la società sta facendo un grande lavoro per tutte le categorie. Spero che i ragazzi dimostrino che questi mesi di allenamenti gli abbiano permesso di crescere – continua D’Alessandro – mi aspetto una bella prestazione al di là del risultato”. Sfida sulla carta più che abbordabile, invece, per i Giovanissimi, che attenderanno la Semprevisa: “L’obiettivo sarà quello di vincere per rimanere attaccati alla vetta della classifica – chiosa il dg – penso anche che sia l’occasione giusta per chi ha giocato di meno, di dimostrare che il mister può fare affidamento su 23 titolari. Mi aspetto di vedere che chi ha trovato meno spazio finora, dia il massimo per il collettivo”. Infine i Giovanissimi Fascia B riceveranno la Lepanto terza, in una gara difficile non solo per motivi di classifica: “Purtroppo ci mancheranno anche i due portieri, entrambi indisponibili – spiega D’Alessandro – quindi ai ragazzi chiedo solo una prestazione di cuore e carattere, senza pensare ai punti. Serve tutta la grinta possibile, la forza di gruppo e la speranza di tenere aperta la gara fino alla fine. So che non sarà facile ma ci dovremo provare”.