Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Testaccio 68, al via le fasi finali: esordio con la CPC

I classe 2000 di Cervera saranno impegnati domenica mattina a Civitavecchia contro i biancorossi



Testaccio 68, Allievi (©Del Gobbo)

Dopo l’ufficialità del ripescaggio come miglior seconda, la squadra Allievi del Testaccio 68 è pronta ad iniziare l’avventura nella fase finale per l’assegnazione del titolo. Un traguardo ampiamente meritato per la squadra di Gianluca Cervera, giunta in seconda piazza solamente alle spalle di una Libertas Centocelle quasi perfetta, unica squadra insieme all’Atletico Vescovio (Girone B) ad aver ottenuto più punti dei giallorossi nell’arco del campionato. A poche ore dall’esordio sul campo della Compagnia Portuale, il dg Marco D’Alessandro esprime le proprie sensazioni sul match contro i biancorossi: “Obiettivamente non conosco che tipo di avversario andremo ad affrontare, ma sono sicuro che con chiunque ce la giocheremo alla pari. Non conosciamo neanche il campo, ma solitamente quando si va fuori Roma si trovano sempre ambienti molto caldi, che vivono la loro realtà con più affetto ed attenzione rispetto a qui. Sono quelle classiche partite che ti vedono più impegnato a livello di concentrazione, l’abbiamo imparato l’anno scorso a Ferentino e Sora, quindi dovremo riproporre lo stesso tipo di attenzione”. I classe 2000 giallorossi hanno avuto una settimana in più di tempo per preparare la sfida, visto il riposo scontato nell’ultimo turno di regular season: “Avendo avuto la sicurezza del miglior secondo posto, non abbiamo mollato un centimetro – spiega D’Alessandro – Certo, c’è stato inizialmente uno scarico a livello d’intensità per non affaticarci troppo, ma appena abbiamo avuto l’ufficialità del ripescaggio, abbiamo ripreso a lavorare a pieno regime. I ragazzi si sono allenati sempre con lo stesso spirito, senza mai staccare la spina, hanno lavorato bene vivendo la situazione nel modo giusto. Sarà una trasferta pesante soprattutto per la distanza, dovremo alzarci presto, ma sono sicuro che andremo a giocarcela fieri ed orgogliosi del percorso che abbiamo fatto. Anche il mister l’ho visto molto motivato – conclude il dg – ha parlato e caricato i ragazzi per tutto il corso della settimana. Sarà una partita importante in cui dovremo esprimere il nostro gioco senza snaturarlo”.