Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

TCL Move UP, Edoardo Corso: "Il mio gol? merito di tutti"

Gli arancioneri incassano l'ottava sconfitta stagionale, ma il giovane classe '99 trova la prima gioia personale



Edoardo Corso

Nella serata che sancisce l’ottava sconfitta stagionale della TCL Move Up la nota intonata è Edoardo Corso: il classe ‘99 trova la prima rete col club, dopo un periodo contraddistinto da qualche infortunio di troppo e molta sfortuna. Nel buio della serata allo Stardust, questo è uno dei fattori coi quali il roster di Bartoli lancia la sfida a Zaffiro.

Rimonta subita Gli arancioneri potevano tornare ad esultare per due volte di fila ma Moroni e i suoi glielo hanno impedito. La carica dello Stardust è uscita alla lunga e ha strozzato l’urlo in gola a Bartoli dopo una prestazione di livello per larghi tratti del match. “A prescindere dal risultato finale, secondo me abbiamo disputato un'ottima partita andando più volte vicino al gol. Purtroppo non siamo riusciti a finalizzare le molte occasioni create, problema che ci portiamo dietro da inizio campionato”, l’opinione di Edoardo Corso sulla sconfitta di venerdì scorso. La rimonta subita nel finale, il blackout di 6’ che ha costretto (dalla situazione di doppio vantaggio) alla resa Papa e compagni, allontana ancora una volta la possibilità di ottenere due successi consecutivi, scenario assente dal 14 dicembre.

Prima gioia Ma all’interno di una serata storta, nel contesto generale di delusione per come sono andate le cose c’è la gioia per la prima marcatura di Edoardo col la TCL Move Up. "Nell’ultimo anno ho subito diversi infortuni e non sono mai tornato ai miei soliti livelli di rendimento. Ora sto recuperando la forma per aiutare la squadra a togliersi qualche soddisfazione: il mio gol non è stato solo merito mio, ma di tutti". L’ex Virtus Aniene 3Z, arrivato alla corte di Bartoli nella sessione invernale di futsalmercato, è stato davvero sfortunato: una condizione non brillante non gli ha permesso di esprimersi al meglio sin dall’inizio, un altro guaio fisico lo ha tenuto fuori per più di un mese tra febbraio e marzo. Quindi il fatto che abbia trovato il gol parzialmente rasserena il clima, sia per quanto riguarda il calcettista classe ‘99 che per tutto il roster. “Penso che ripartiremo proprio dall'ultima sconfitta e con essa ci faremo forza per battere il Real Atletico Roma: vero, sono una squadra che sulla carta si presenta superiore; ma dovranno dimostrarlo sul campo”