Notizie

Si ripete Fonte Nuova - Fiano Romano, Minturno 0-3 a tavolino

Alla base della decisione un errore tecnico da parte dell'arbitro. Un punto di penalità per i rossoblu, tre punti per il Real Cassino



Image title

Con Comunicato ufficiale n. 215 il Giudice Sportivo ha ordinato la ripetizione della sfida tra Fonte Nuova e Fiano Romano. Alla base della decisione un errore dell'arbitro nel riconoscimento dei giocatori.


Questo il testo del comunicato 


FONTE NUOVA - FIANO ROMANO

Sciogliendo la riserva di cui al C.U. nº 178 del 7/12/2016.

Esaminato il reclamo fatto pervenire a seguito di tempestivo preannuncio dalla Società FONTE NUOVA e con la quale si deduce che la gara di cui in epigrafe non avrebbe avuto regolare svolgimento in quanto alla stessa avrebbe preso parte il calciatore COLAMEDICI Mattia nato il 4/6/1999 con la maglia nº 18 esubentrato al nº 8 MANDOLINI Cristian senza averne titolo La reclamante osserva, che il calciatore COLAMEDICI Mattia è stato iscritto in lista senza documento di riconoscimento e identificato con un tesserino Settore Giovanile Scolastico emesso il 12/10/2013, tale cartellino ha validità un anno, pertanto scaduto.

A fine gara, al momento della firma del rapporto di gara, il dirigente accompagnatore della Società FONTE NUOVA, faceva presente all'arbitro, alla presenza al dirigente della Società FIANO ROMANO, l'anomalia riscontrate.

Per l'effetto,chiede la vittoria a tavolino, in subordine il rifacimento della gara. Esaminati gli atti ufficiali, come noto fonte primaria di prova (ex art. 35 del CGS), e sentito l'arbitro designato, questi ha confermato, con supplemento di rapporto richiesto da questo Organo Giudicante, che effettivamente ha identificato il calciatore COLAMEDICI Mattia con un cartellino di Settore Giovanile Scolastico emesso il 12/10/2013. Nella conversazione avuta con lo stesso riferisce che il calciatore era somigliante alla foto sul cartellino.

In funzione a quanto sopra, questo, Giudice Sportivo ha rilevato che il calciatore COLAMEDICI Mattia nato il4/6/1999 è regolarmente tesserato per la Società FIANO ROMANO a far data dal 12/3/2015, quindi inposizione regolare di tesseramento.Nella vicenda, si rileva un errore tecnico compiuto dall'arbitro in fase di identificazione del calciatore.Infatti, l'art. 66.1 punto 6 delle NOIF in merito alle: "persone ammesse nel recinto di gioco, per le gareorganizzate dalla Lega Nazionale Dilettanti" per ciascuno delle squadre purchè munite di tessera valida perla stagione in corso. A tale norma sono previsti anche i calciatori di riserva.Considerato quanto sopra, le doglianze della reclamante possono essere prese in considerazione. Pertanto,in virtù all'art. 17 comma 4 del CGS lett. C del CGS ordina la ripetizione della gara per errore tecnicodell'arbitro designato


DELIBERA

- di accogliere il reclamo proposto dalla Società FONTE NUOVA, ordinando la ripetizione della gara

- di trasmettere gli atti al Comitato Regionale Lazio per quanto.

Nulla per la tassa reclamo.


Leggi il comunicato completo con tutte le decisioni del Giudice Sportivo