Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Senti chi... fischia: scopriamo gli arbitri di Eccellenza - 19ª giornata

Designazioni, statistiche e commenti sugli arbitri del massimo campionato regionale



Prima puntata del 2018 con l’appuntamento settimanale del venerdì, nel quale seguiamo e vi indichiamo le designazioni del massimo campionato regionale, confrontando il rendimento dei singoli fischietti, controllando le statistiche del loro operato stagionale e gli incroci con le varie formazioni. La novità del nuovo anno vedrà l’analisi e il commento di ogni singola partita, con un salto all’indietro al match di andata per tutto il girone di ritorno, da qui al 29 aprile, giornata di chiusura anticamera dei playoff e dei playout.

Image title



Le partite della 19ª giornata del girone A


Astrea-Monte Grotte Celoni: arbitra CIARNIELLO di Roma 2

Le classifiche hanno preso forma e concretezza rispetto a quattro mesi fa: Astrea-Monte Grotte Celoni si giocherà a Montespaccato e non al “Casal del Marmo” come consuetudine per le gare interne dei ministeriali. All’andata l’incombenza di arbitrarla era stata per Michelangelo Potenza, attualmente passato al ruolo di assistente arbitrale e si era chiusa con il risultato di 1-1 con appena tre ammoniti. Ma in quella circostanza non c’erano velleità particolari a pressare le squadre. 


Atletico Vescovio-Tolfa: arbitra CRESCENZIO di Aprilia

La peggior difesa del campionato, l’Atletico Vescovio con 35 reti al passivo contro il terzo peggior attacco: 17 gol segnati in 18 partite per il Tolfa (meno di un gol di media). Un girone fa il Cra Lazio aveva scelto Riccardo Galasso di Ciampino e l’incontrò termino per una rete a zero in favore del Tolfa. Andrea Crescenzio di Aprilia scrive per la quarta volta il suo nome nelle designazioni del girone A e annovera un precedente con il Tolfa: 7ª giornata, Pro Calcio Tor Sapienza-Tolfa 0-0, amministrata con 6 ammoniti. Altro duello salvezza per il fischietto apriliano.


Civitavecchia-Real Monterotondo Scalo: arbitra MARIN di Portogruaro

Al “Giovanni Maria Fattori” in palio tre punti vitali per le speranze di permanenza nel massimo campionato regionale di Civitavecchia e Real Monterotondo Scalo. Fischio d’inizio affidato a un arbitro della CAI, il veneto Dylan Marin della Sezione di Portogruaro che sarà coadiuvato dagli assistenti Rastelli di Ostia Lido e Conti di Roma 2. Il 10 settembre i nerazzurri erano stati corsari in casa del Real, imponendosi per 0-1 e Silvestri di Roma 1 comminò 6 ammoniti e 1 espulso. Sfida calda, adattissima a un arbitro nazionale.


Crecas-Valle del Tevere: arbitra SCOTTO D’ANTUONO di Roma 1

Sesta presenza nel raggruppamento nordico per Luigi Scotto D’Antuono: un precedente con gli ospiti di giornata della Valle del Tevere, 14° turno di campionato vittoriosa trasferta a Tolfa (0-1). La gara di andata tra Crecas Città di Palombara e Valle del Tevere era stata arbitrata da un fischietto della Commissione Arbitri Interregionale, Balbo di Caserta, per il verdetto finale di 0-0 e 3 ammoniti. Per l’associato della Sezione di Roma 1, papabile candidato a un posto nel raduno playoff e playout che non dovrebbe creargli particolari grattacapi rispetto ad altre prove meno agevoli affrontate da inizio stagione.


Eretum Monterotondo-Ladispoli: arbitra ZANOTTI di Rimini

A Palombara Sabina un arbitro regionale. A Monterotondo per la capolista Ladispoli, in leggero vantaggio di 2 punti sui palombaresi, sarà lo “scambio” romagnolo Zanotti di Rimini a fare tappa nel Lazio. All’andata era stata vittoria per i rossoblu con il risultato di 2-0 e Ciarniello di Roma 2 aveva portato a conclusione la sua direzione di gara con 5 ammoniti. L’Eretum non è così distante dal treno playoff: per Zanotti una frazione insidiosa del suo Giro d’Italia 2018.


Lepanto-Vis Artena: arbitra MARIANI di Tivoli

Mariani di Tivoli


Dici Eccellenza, dici Cra Lazio, risponde Simone Mariani: l’arbitro tiburtino raggiunge il prestigioso traguardo delle 80 presenze nella massima espressione del calcio laziale. Esperienza e affidabilità per la sfida, forse, più complicata di domenica, alla pari di Monti Cimini-Boreale: Lepanto per togliersi dalle sabbie mobili, Vis per rimanere aggrappata alla testa della corsa al campionato. All’andata il 4-1 dei rossoverdi con Matteo Giudice di Frosinone finì con 3 ammoniti. Mariani è più di polso e meno permissivo. Fioccheranno i cartellini? Lunedì in edicola e online sulla nostra Gazzetta Regionale lo scopriremo.


Pol. Monti Cimini-Boreale Don Orione: arbitra RAVAIOLI di Tivoli

L’abbiamo anticipato nella precedente presentazione ed ecco che l’altra partita calda di giornata va al secondo arbitro eccellente della Sezione di Tivoli: Lorenzo Ravaioli. Divise da 3 punti, Monti Cimini e Boreale sono impelagate nella zona rossa e un pareggio servirebbe poco a entrambe. Ergo, i ventidue in campo daranno il 110% per vincere. Riavvolgendo il nastro al girone scorso, al “Salaria Sport Village” il 2-2 diretto da Giusti di Ostia Lido terminava con il computo totale di 4 cartellini gialli e un rosso. Ravaioli, alla 4ª presenza nel girone “A” ha precedenti sia con la Monti Cimini sia con la Boreale. Detto tutto, parola al campo. 


Pro Calcio Tor Sapienza-Città di Ciampino: arbitra GAVINI di Aprilia

Simone Gavini di Aprilia ha chiuso il suo girone di andata con quattro trasferte all’attivo nel girone A. Domenica al “Castelli” sarà il primo incrocio stagionale con Pro Calcio Tor Sapienza e Città di Ciampino: all’andata, Scotto D’Antuono di Roma 1, aveva avuto il suo bel da fare ricorrendo al cartellino di colore giallo per sei volte. La fisionomia della classifica ora ha contorni più chiari rispetto all’inizio del campionato: un testa-coda nel quale personalità, carattere e anche – perché no – predisposizione al dialogo e al confronto quando possibile, faranno la differenza. 


Unipomezia-Cynthia: arbitra COLELLI di Ostia Lido

Dal “Comunale” di Via Varrone all’omonimo impianti di Via Sicilia. Qui ci troviamo di fronte a un caso particolare: Alessandro Colelli di Ostia Lido ha infatti arbitrato anche la gara di andata in quel di Genzano di Roma tra Cynthia e Unipomezia. Anche stavolta la scelta di Palanca e Tozzi è ricaduta sul fischietto lidense: il 10 settembre era terminata 1-1 con un taccuino variopinto, 5 ammoniti e 2 espulsi. Pochi giri di parole intorno a questa gara: due squadra che se vogliono rientrare nella lotteria dei playoff devono ottenere un successo. Il pari scontenterebbe tutti.


Le partite della 19ª giornata del girone B


Audace-Arce: arbitra FERRARA di Roma 2

Reduce dall’importante match di Promozione tra Monte San Giovanni Campano e Terracina, Ferrara di Roma 2 torna in Eccellenza sul sintetico di Genazzano. Ciociari rivitalizzati dalla cura Adinolfi, oggi sarebbero matematicamente salvi. Audace a -7 dalla vetta. All’andata era stata battaglia: pirotecnico 2-3 diretto da Lupoli di Latina, giunto al capolinea con 5 ammoniti. Anche domenica gol, spettacolo e tanto altro per un match movimentato. 


Bricofer Casal Barriera-Cavese: arbitra GIUSTI di Ostia Lido

Gabriele Giusti inanella la sesta presenza della stagione 2017/2018 nel raggruppamento “B”. L’arbitro lidense conta un precedente con la Cavese: dobbiamo risalire sino alla 3ª giornata di andata, sempre in trasferta rimediando 3-0 nel fortino del Montespaccato. Pratica-Giusti bloccata a quota 3 ammoniti. Il primo atto della sfida di domenica era stato affidato a Crescenzio di Aprilia a settembre. Bilancio di 6 ammoniti e 1 espulso. Ora la classifica dice 18 punti e piena zona retrocessione per Casal Barriera e Cavese. Giusti: fuori gli artigli e in bocca al lupo.


Colleferro-Play Eur: arbitra VELOCCI di Frosinone

Velocci di Frosinone


Sulla carta, classifica alla mano, il Colleferro sembra quasi condannato al salto di categoria all’indietro. Troppi i 9 punti di divario rispetto a Casal Barriera e Cavese. Poche le 2 vittorie stagionali – peggior score dell’intera Eccellenza laziale – a fronte delle 13 sconfitte. Gara delicata affidata dal Cra Lazio al fischietto ciociaro, Velocci, il quale aveva iniziato la stagione proprio arbitrando la Play Eur nella vittoriosa trasferta di Genazzano (1-2 all’Audace). L’andata diretta da Morello di Tivoli, era terminata 1-1 con il cospicuo numero di crocette gialle: 7. Partita che il frusinate farà bene a non prendere sottogamba. 


Formia-Insieme Ausonia: arbitra ABUKAR di Aprilia 

0-1 per il Formia e 4 ammoniti decretati da Velocci di Frosinone, menzionato pocanzi per Colleferro-Play Eur. Quinta presenza nel girone “Sud” per Abukar, abituè del cartellino e di singolar tenzoni intensi e combattuti. Gli ospiti, forti dei loro 28 punti, navigano in acque più tranquille rispetto ai dirimpettai di turno del Formia che cercheranno con tutte le loro energie di conquistare la vittoria che li porterebbe al rassicurante bottino di 25. Anche in questo caso, la dimestichezza nella categoria e il giusto compromesso tra dialogo, personalità e presenza costante nei momenti nevralgici del gioco, daranno ad Abukar la certezza di aver condotto uniformemente la gara. 


Latina Scalo Sermoneta-Pomezia: arbitra SCAPOLO di Padova

Da un romano, Forconi, a un veneto. O meglio, una veneta, in particolare una patavina. Sarà Anna Scapolo, fischietto rosa della CAI, a dirigere l’avvincente duello tra Latina Scalo Sermoneta e Pomezia. 34-31, separate da 3 punti, dovranno accaparrarsene altrettanti per rimanere in scia del Team Nuova Florida. All’andata la giacchetta gialla laziale terminava la sua fatica con 4 ammoniti e 1 espulso. Gli ingredienti ci sono tutti: agonismo, importanza della posta in palio, squadre che segnano molto (2° e 4° attacco del girone). Per la Scapolo una tappa tutta da vivere e buon per lei, da vincere, per la quale avrà sicuramente chiesto lumi al collega di sezione Mauro Stabile, sceso di recente in Ciociaria per Roccasecca-Play Eur


Morolo-Virtus Nettuno Lido: arbitra ARONNE di Roma 1

Torna in Ciociaria Daniele Aronne a meno di un mese dal delicato match di Promozione tra Alatri e Sporting Calcio Vodice. Alla seconda giornata Martinelli di Ostia Lido sbrigò la pratica tra Virtus Nettuno Lido e Morolo con 4 ammoniti. Quarta sfida per il fischietto romano nel girone B, molto dispendioso nei provvedimenti disciplinari, non lesinando anche i cartellini rossi. I biancorossi hanno appena due punti a contrastare la zona playout. Più garanzie per la Virtus, sorprendente al 4° posto con 31 lunghezze accumulate. Ci saranno ammoniti certo, ma si giocherà nei confini della correttezza e del sano agone. 


Roccasecca-Città di Anagni: arbitra FIGLIOMENI di Roma 2Figliomeni di Roma 2


Quattro mesi orsono il derby ciociaro tra tommasiani e papalini aveva decretato un nulla di fatto: 0-0 e Simone Gavini di Aprilia gestiva con molto acume la gara, 4 ammoniti. Domenica al “Lino Battista” sarà il turno di Antonio Figliomeni che ha nel carniere personale soltanto due gare prima di questa nel girone B. Ma una delle due precedenti è, guarda caso, un altro derby sempre in Ciociaria: Arce-Morolo 1-2 della quale disponiamo di un tabellino incompleto che riporta un solo ammonito. Figliomeni è tra i nomi da segnare in prospettiva post-season. Tra Roccasecca e Anagni umori agli antipodi. 


Team Nuova Florida-Montespaccato: arbitra Scarpati di Formia

Scarpati di Formia


Fa da sipario al lotto delle gare in programma per la 19ª di Eccellenza, Team Nuova Florida-Montespaccato.  La capolista contro l’undicesima, quasi stessi gol realizzati (34-33), ma 13 di differenza incamerati (23-36). Giuseppe Scarpati designato, ma all’andata com’era finita? 2-3 con Morello di Tivoli, sfilza di ammoniti e un espulso. E il formiano ha il cartellino che scotta: 7 ammoniti in Arce-Montespaccato rimembrano qualcosa agli ospiti? 

Ricordando che la designazione di Almas Roma-Serpentara non è stata pubblicata per rinvio della gara a martedì 16 gennaio alle 14.30, in bocca al lupo a tutti i 18 arbitri e i 36 assistenti impegnati domenica da tutta la redazione della Gazzetta Regionale.