Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Romulea al tappeto: la Vigor Perconti è in finale di Coppa

Il club blaugrana approda all'ultimo atto della manifestazione: sarà il Città di Ciampino l'avversaria della formazione di Bellinati



COPPA LAZIO - TROFEO TORTORA SEMIFINALE DI RITORNO (and.3-4)

VIGOR PERCONTI - ROMULEA 3-1

VIGOR PERCONTI Martini 5.5, Pastorelli 6.5, Colacicchi 7, Pietrobattista 7, Delle Monache 5 (20'st Coccia 5.5), Madonna 5.5 (8'st Martellacci 6), Finucci 7.5, Orsili 6, Taormina 5.5 (17'st Spatara 6.5), Pasquetto 7, Fratini 7 PANCHINA Pietrangeli ALLENATORE Bellinati

ROMULEA Arsene 6, Grimaldi 5.5 (29'st Cerbara sv) Galli 5.5 (12'st Piermattei 6) Luccitti 6, De Chiara 5.5, Vitiello 6, Menniti 5.5, Belardo 6, Potenza 6.5 (18'st Alcivar 5.5) Falanga 6 (26'st Turchetti 5.5), Settembre 6 (16'st Rotoloni 5) PANCHINA Di Rausa, Piselli,  ALLENATORE Feroce

MARCATORI Fratini 7'pt (V), Potenza 3'st (R), Finucci 25'st (V), Pietrobattista 39'st (V)

NOTE Ammoniti Delle Monache, Menniti, Pasquetto, Turchetti, Cerbara, De Chiara Angoli 4-3 Fuorigioco 1-1 Rec.1'pt, 2'st


Il tecnico della Vigor Perconti, Bellinati ©Del Gobbo


Un'altra finale per la Vigor Perconti che dopo aver perso il titolo regionale proverà comunque a riempire la bacheca con la Coppa Lazio. La formazione di Francesco Bellinati incontrerà martedì a Civitavecchia la sorpresa Città di Ciampino, che ha eliminato il Savio. Confronto quindi inedito per la stagione e che vedrà di nuovo il club di via Grotta di Gregna giocarsi il Tortora con un team dei Regionali dopo la finale vinta al DLF contro il Fregene nella stagione in cui i blaugrana persero il titolo ad Ostia contro la Tor Tre Teste. Seconda eliminazione stagionale in semifinale per la Romulea, sempre contro la Perconti. All'undici di Feroce non è bastato il 4-3 dell'andata e qualche buona idea nella ripresa per passare il turno.Primo tempoPressione subito alta della Vigor Perconti che indirizza il match nella sua direzione dopo soli sette minuti. Pasquetto ci prova dalla distanza (5') ma non inquadra la porta col destro, ma 2' più tardi arriva il vantaggio. Gran discesa di Finucci sulla destra e pallone dentro  l'area piccola per Taormina che si scontra con Arsene in uscita bassa. La sfera arriva così sui piedi di Fratini che tutto solo sulla linea di porta infila il vantaggio. La reazione della Romulea non va oltre un tiro sballato di Falanga dalla distanza, con la Perconti che, invece, sfiora il raddoppio al 18'. Cross su punizione di Finucci dalla destra ed intervento sul primo palo di Madonna che col destro manda sul fondo. La Romulea si fa vedere sul serio al 33' con una staffilata di Luccitti che termina di poco sul fondo. Non succede poi molto altro salvo un destro di Finucci che si perde largo, così come il sinistro di Settembre.Secondo tempoL'impatto della Romulea sulla ripresa è perfetto. La formazione di Feroce conquista subito una punizione ai 20 metri. Alla battuta lo specialista Falanga trova la deviazione della barriera che chiama alla gran parata Martini. Sulla respinta arriva Belardo che dal lato corto di destra dell'area pesca Potenza tutto solo davanti la porta. Per il numero 9 è un gioco da ragazzi infilare l'1-1. La Romulea va vicinissima al raddoppio al 16' quando su un cross da destra Martini in uscita alta si fa sfuggire il pallone scontrandosi con un compagno. Palla quindi sui piedi di Falanga che trova l'angolino sinistro, ma è provvidenziale Pastorelli in spaccata a salvare il risultato. Dal tiro dalla bandierina il pallone schizza su un paio di gambe e poi viene spazzato via nei pressi della linea di porta dalla difesa blaugrana. Il tempo di incassare il colpo per poi tornare a galla. Martellacci non riesce a finalizzare un contropiede perfetto sbattendo il suo destro contro un avversario (dopo essere stato lanciato solo in area) con la Perconti che trova il raddoppio al 25'. Scambio corto Fratini-Pasquetto col 10 che imbuca Finucci. L'esterno arriva a tutta velocità davanti ad Arsene e lo batte col destro. Poco dopo Coccia fallisce da pochi passi con un sinistro terribile il gol del 3-1. Gol che arriva comunque al 33' quando Spatara dalla destra pennella al centro dell'area per il colpo di testa di Pietrobattista, che insacca tutto solo. La rete del difensore spegne di fatto la partita con la Romulea che si fa rivedere solo al 44' con un destro rasoterra di Belardo che non spaventa minimamente Martini, mentre quello sotto la traversa di Rotoloni in pieno recupero costringe il portiere blaugrana alla deviazione sopra la traversa. Finisce quindi 3-1.