Notizie
Categorie: Giovanili - Nazionali

Ponte di Nona, orgolio Lolli: è esordio tra i professionisti

Il classe 2002 gioca 13' nella partita tra Arzachena e Pisa, figurando tra i più giovani di sempre nella categoria



Valerio Lolli

13 aprile 2019: una data che segnerà per sempre Valerio Lolli. Cresciuto nel Ponte di Nona, il classe 2002 ha esordito tra i professionisti nella gara di sabato contro il Pisa, risultando come il secondo calciatore più giovane di sempre nell'aver compiuto una 'prima recita' così precoce (alle spalle soltanto di Pablo Moreno). Una grande soddisfazione anche per la società romana, nella quale l'attuale calciatore dell'Arzachena è cresciuto calcisticamente disputando 3 stagioni (tra cui l'annata 2016/17 coronata dalla vittoria del campionato Under 15 Regionali). Poi il trasferimento in Sardegna insieme a Mauro Ottaviani: Valerio ha deciso di seguire l'ex tecnico di Lazio e Lodigiani (ora alla guida proprio dell'Under 17 Nazionali dell'Arzachena) e cominciare una nuova avventura. Esperienza coronata dall'ingresso in campo nella gara di sabato contro il Pisa. Partita, per la cronaca, persa. Ma è sicuramente una vittoria per Lolli, in quanto l'ex Ponte di Nona ha trovato il suo esordio in Serie C all'età di 16 anni, 9 mesi e 19 giorni; un lusso che non tutti possono permettersi (anzi, soltanto Moreno ha fatto di meglio). Quelli che sono passati tra il suo ingresso in campo e il triplice fischio sono stati probabilmente i 13 minuti più belli della vita dell'ex Ponte di Nona. Pochi, ma sicuramente intensi, nella speranza che il classe 2002 possa tornare a percepire queste forti emozioni tante e tante altre volte. 


I presupposti non mancano. Non a caso anche Mauro Ottaviani ha speso belle parole per Lolli: "E' un ragazzo di prospettiva, e ne ho avuto la conferma sabato, quando ha fatto l'esordio contro il Pisa entrando come esterno. Sono contento per lui".