Notizie
Categorie: Giovanili - UNDER 17 DIL.

Perconti, l'analisi di Miccio: "Possiamo crescere ancora"

Il tecnico della capolista: "Vedo tanti margini di miglioramento. Domenica attenzione alla Pro Calcio..."



Luigi Miccio, tecnico della Perconti ©Lori

La Vigor Perconti di Luigi Miccio conferma, con il passare delle giornate, di non soffrire le vertigini del primo posto. I blaugrana stanno continuando il loro percorso di crescita a suon di vittorie. Domenica scorsa, anche il test Almas è stato superato: “La gara che abbiamo affrontato ha confermato alcune mie sensazioni – dichiara Luigi Miccio – I biancoverdi a mio modo di vedere occupano una posizione troppo bassa per le loro caratteristiche. Parliamo infatti di una squadra che non perde mai la testa, che resta sempre in partita, non facile da affrontare. Noi abbiamo gestito la gara e le energie, ma è pur vero che il nostro portiere ha compiuto un paio di parate importanti. L'Almas ha le qualità per salvarsi”. Nonostante il primo posto in classifica, questa Perconti può migliorare ancora: “Mentalmente possiamo crescere ancora di più. Dobbiamo ancora superare alcune insicurezze, trovare un po' di cattiveria. Anche in allenamento, serve uno scatto mentale. Soltanto così si può raggiungere l'obiettivo che ci siamo prefissati”. Il mercato invernale ha portato qualche novità sullo scacchiere di Miccio: “Avevamo un paio di esigenze per completare la rosa e con l'arrivo di Delle Monache e Savo siamo a posto per il reparto difensivo e per quello offensivo. Questi due ragazzi hanno le caratteristiche che cercavamo”. Il tecnico della Vigor Perconti poi analizza il prossimo turno contro la Pro Calcio Tor Sapienza: “Squadra molto interessante quella di Boncori. Me la ricordo già a inizio campionato, quando l'abbiamo affrontata: squadra fisica, che ha molta qualità negli ultimi trenta metri. Devo dire che non mi aspettavo quella flessione nella parte centrale che le è costata qualche posizione in classifica. Chi mi ha stupito? Calcagni si arrabbierà molto, ma il Grifone Monteverde secondo me è la squadra più completa. Il Savio ero certo che sarebbe risalito: molto bene anche Certosa e Ostia. La sorpresa in negativo forse è l'Urbetevere, ma voglio spezzare una lancia in favore dei gialloblu: nella partita secca, i ragazzi di Onorati sono quelli che ci hanno messo più in difficoltà. Sono venuti al Centro Vigor con grande carattere. In quella gara non si sono visti tredici punti di differenza.”