Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Paliano, continuità e 'vendetta' contro la Mistral Gaeta

La formazione di Francesco Russo ospita i gialloblu con l’obiettivo di prolungare la striscia positiva, restando in coda alle big



La punizione vincente di Leccese: era il 2 settembre 2018 @Sportgaetano

Ripartiamo da questa foto, da questo momento. Ovvero, dalla fantastica punizione calciata da Samuele Leccese - o meglio un attimo prima - valsa l'assegnazione dei 3 punti alla Mistral Gaeta nella gara d’andata. Lì si sono fermate le vittorie dei gialloblu tra le mura amiche – soltanto 1 su 8 gare disputate al Riciniello -, in quel giorno il Città di Paliano ha rimediato una gigantesca beffa, riuscendo però a mostrare muscoli e valore che li hanno proiettati alla partita di ritorno con soltanto 1 lunghezza di ritardo dalla formazione di Francesco Gesmundo. E quindi con la possibilità di effettuare il controsorpasso, 'vendicando' quella sconfitta di Gaeta andata di traverso ai biancorossi, in quanto ribaltati nel recupero dopo un tempo e mezzo in vantaggio 1-0 e in netto controllo del risultato. Come detto prima, però, il lavoro e la forza del Paliano sono fuoriusciti e stanno regalando grosse soddisfazioni a Francesco Russo che, grazie a 4 vittorie e 1 pareggio nelle ultime 5 giornate di campionato e uno Yuri Fazi in splendida forma – con 22 reti stagionali, di cui 4 già in questi primi 11 giorni dell’anno nuovo – si è riportato sulla coda delle prime della classe, a -6 dalle capolista Anitrella e Pontinia.


Sponda Mistral Gaeta, già la sfida del 2 settembre aveva lanciato dei segnali non proprio positivi, che infatti si sono palesati lungo il cammino – non avaro di insidie – per i gialloblu. Che però sono ancora in corsa per l’obiettivo dichiarato dell’Eccellenza, grazie ad un rendimento monstre in trasferta (22 punti sui 29 complessivi): nessuno come loro nel girone. E proprio quest’attitudine 'corsara' dei ragazzi di Gesmundo potrà essere la principale minaccia per un Paliano che invoca continuità e vendetta per la prima recita del girone di ritorno; partita in cui nemmeno i gaetani potranno sbagliare per non pregiudicare le loro chance promozione.