Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Ottovolante Roma, secondo posto blindato con lo show

I giallorossi rifilano tante reti e un gioco continuo, spumeggiante, al Frosinone di Galluzzo. Ora è +3 proprio sui ciociari



25a Giornata
8 - 0

Esulta Pagano per la Roma (FOTO Domenico Cippitelli)

ROMA Mastrantonio 6.5, Pandimiglio 6.5 (16’st Missori 6), Falasca 6.5 (27’st D’Alessio L. 6), Lilli 6 (13’st Pisilli 6.5), Catena 7, Muratori 6, Koffi 7.5 (27’st Liburdi 6.5), D’Alessio 6.5, Simone 6 (27’st Ruggiero 6), Pagano 7.5 (27’st Tomaselli 6), Cherubini 7.5 (16’st Padula 7) PANCHINA Baldi, Pellegrini ALLENATORE Tanrivermis

 

FROSINONE Zizzania 5.5, Rosati 5, Cialone 5, Caravillani 5, D’Antoni 5, Maura 5, Navarra 5.5 (1’st Bianchi 5), Recchiuti 5 (10’st Ferrieri 5), Selvini 5.5, Cangianello 5 (28’st Orlandi 5), Ramieri 5 (28’st Demichelis 5) PANCHINA Palmisani, Boni, Crimaldi, D’Amore ALLENATORE Galluzzo


MARCATORI Koffi 21’pt, 35’pt, Pagano 28’pt, Cherubini 4’st, Catena 15’st, D’Alessio 19’st, Padula 27’st, 35’st

ARBITRO Gramolelli di Ciampino 6

ASSISTENTI Poggetti e Caprari di Roma 1

NOTE Ammoniti Lilli Angoli 5-3 Fuorigioco 3-2 Rec. 1’pt

 

Gara senza storie, abbastanza clamorosamente, quella dell’Agostino Di Bartolomei. Il derbyssimo tra Roma e Frosinone finisce con un roboante risultato che premia la forza, la volontà, la superiorità e il carattere di casa giallorossa. I classe 2004 di mister Tanrivermis annichiliscono dall’inizio alla fine i gialloblù di Galluzzo correndo per tutti e 70 i minuti giocati senza lasciar scampo agli ospiti. Un successo che significa il nuovo sorpasso a +3 in classifica proprio sui rivali frusinati, una certificazione del secondo posto e la testa, più che all’ultima gara di campionato, alle fasi finali per recuperare in termini di valori, prestigio e risultati ciò che il primo posto ceduto al Napoli con troppo anticipo aveva tolto. Il primo tempo del Fulvio Bernardini inizia con una buona iniziativa ospite con Selvini, servito da un compagno al limite destro dell’area, tiro di controbalzo e volo plastico del numero uno giallorosso. È l’unico spunto gialloblù prima del festival del gol capitolino, che comincia poco dopo il 20’. Un giro d’orologio più tardi, infatti, e Koffi riceve un bel cross dalla sinistra, stacca in area e firma il vantaggio. Al 25’, Falasca rovescia in area creando scompiglio in zona rossa ma tenendo ancora in vita i ciociari. Al 28’, manovra centrale dei giallorossi di metà campo, scarico per il solito Pagano che di destro insacca il raddoppio dei capitolini. Prova a reagire il Frosinone con una punizione dalla sinistra al limite d’area: il tiro a giro in area del numero 8 ospite crea scompiglio ma poco più. Poco prima del duplice fischio, cross dalla sinistra del terzino giallorosso Falasca, pallone che tocca la traversa, scivola tra le braccia del numero 1 frusinate ma poi favorisce il tapin di Koffi che vale il tris. Al rientro dall’intervallo è sempre Roma, ancora con Koffi: ripartenza veloce come suo solito, scarico per Cherubini che conclude prima di piatto trovando pronto il portiere ciociaro, poi dall’angolo seguente è lo stesso centravanti con la maglia numero 11 a ricevere al limite d’area e scaricare una conclusione a giro stupenda, sotto al sette. Poker della Roma e Frosinone al tappeto. Al quarto d’ora, ancora una ripartenza bruciante di Koffi, 3 contro 1 e scarico per Catena, il quale sotto porta non può fallire il colpo del pokerissimo giallorosso. Tanrivermis continua a spronare i suoi, che allora gli regalano il sesto gol con D’Alessio, in pallonetto e le ultime due marcature di giornata a firma di Padula. Otto reti e un successo che parla da sé.