Notizie

Numeri da grande: chi è migliorato di più nel ritorno?

Il bilancio del cammino delle protagoniste dei play off: ecco chi si è perfezionato maggiormente dopo il giro di boa



Siamo ormai giunti alla vigilia del primo turno dei play off, che vedrà scontrarsi domani Tor di Quinto e Ostiamare al Testa, mentre al Melli andrà in scena Lazio - Frosinone. Nel frattempo l'Urbetevere e la Roma restano in attesa di scoprire quale sarà la loro avversaria in semifinale. Ma come arrivano queste partecipanti al post season? Certamente sono state tutte protagoniste di una grande stagione, che le ha viste imporsi, chi più chi meno, sino alla conquista  di un ambito pass per i play off. Tuttavia i rispettivi percorsi sono mutati in modo più che consistente dal girone di andata a quello di ritorno. Per questo abbiamo stilato una piccola classifica in tre fasce, a premiare i maggiori miglioramenti dei numeri (punti fatti, goal all'attivo e reti al passivo) tra le corazzate del torneo Giovanissimi Fascia B Elite.


Prima fascia

Tor di Quinto (©DelGobbo)



In testa batte tutti il Tor di Quinto, che nel ritorno ha totalizzato addirittura 10 punti in più rispetto all'andata, perfezionando non di poco il proprio potenziale offensivo (9 marcature in più). Il "prezzo" per un tale miglioramento ammonta a solo a un incremento (+3) di reti passive.  Subito dopo i rossoblù, configuratisi come la "sorpresa" del ritorno, facciamo i complimenti ad una grande conferma: la Roma. La corazzata giallorossa di Lucarelli ha perfezionato due numeri su tre, conquistando quattro punti in più e subendo cinque goal in meno. Invariato, invece, il numero delle reti all'attivo rispetto all'andata. 


Seconda fascia

Ostiamare (©Shotsport.it)



Nella zona di mezzo, figura con merito l'Ostiamare che, come la Roma, ha il merito di non aver visto peggiorare nessuno fra i propri tre numeri. Quattro punti e un goal fatto in più per i biancoviola di Romani; invariato il numero di reti avversarie sofferte. Sotto l'Ostiamare si classifica quarta l'Urbetevere di Cicchetti. Positiva la raccolta dei punti (uno in più) e la solidità in difesa (-3 goal subiti). Male invece sotto porta: per la capolista del girone A si registra infatti una diminuzione di ben dieci goal all'attivo rispetto all'andata. 


Terza fascia

Lazio (©DelGobbo)



La Lazio di Cardone migliora leggermente in quanto a bottino di goal all'attivo (+3) , rallentando quasi impercettibilmente l'andatura in classifica (un punto in meno) e soffrendo un goal in più. Trend maggiormente negativo invece per il Frosinone, che ha visto peggiorare tutti e tre i numeri qui considerati nel suo girone di ritorno. Tre punti in meno quelli conquistati dai ciociari, in goal  anche una volta di meno. In quanto a reti subite, invece, dopo il giro di boa se ne registrano sei in più.