Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Lazio, tutto nella norma. Adesso il bis con la Cremonese

I biancocelesti hanno sbancato Carpi senza patemi, sfruttando il ko genoano e salendo a meno due dal quinto posto



E' un confine molto labile, quello tra gratitudine e mera riconoscenza. Un confine che si fa ancor più delicato se in palio ci sono ragazzi classe 2002, traguardi importanti e un movimento calcistico giovanile sempre più in crescita. A livello nazionale e regionale. Lo avevamo "chiesto" la settimana scorsa: era importante inanellare un altro successo alla portata, sfruttare uno scontro diretto tra due rivali e continuare a marciare forte per queste ultime uscite di regular season. Eppure un battito di mani, forse qualcuno in più, non può non scapparci. Giusta mentalità, buon gioco e ordinaria amministrazione (che non significa scontata). Con queste armi i biancocelesti guidati in panchina da un soddisfatto Fabrizio Fratini hanno archiviato anche la pratica Carpi, dimostrando che se porti dalla tua parte gare contro avversarie sotto di te in classifica, avrai meno rimpianti o sensi di colpa qualora lo stesso non dovesse riuscire con squadre più attrezzate. Ma dalle parole del tecnico, nonché  dalla grinta con cui questa Lazio si è andata a prendere i tre punti in Emilia Romagna, non sembra esserci spazio per velati scetticismi o paure nascoste. Della serie, se vuoi una vittoria, scendi in campo e lotti all'ultimo sangue per ottenerla, fino a che non senti il triplice fischio. Beh, è esattamente con questo spirito che la formazione biancazzurra ha apporcciato quantomeno nelle sfide con Livorno, Spezia, Carpi appunto, Parma. Non che nelle altre uscite siano venuti meno questi aspetti, ma in queste sono anche arrivate i tre punti attesi dai pronostici. Il Genoa cade 0-2 con i granata e allora il quinto posto dista ora solo due lunghezze. Domenica prossima arriva la Cremonese, con cui ci si aspetterà un analogo svolgimento di gara rispetto a quanto visto a casa di mister Rossi. Anche perché nel prossimo turno di turni da capitalizzare ve ne saranno ben due: Sassuolo Genoa e Fiorentina-Sampdoria. Con uno sguardo agli altri due quinti posti, per ora, quello del girone degli acquilotti rimane il migliore, ancora da conquistare però per Fratini e i suoi. Il Brescia, infatti è a quota 31 mentre l'Ascoli ha 30 lunghezze,  contro le 39 dei rossoblu liguri. Certo, il calcio non è ma stato una scienza lineare. Né scienza, né lineare. Figurarsi quindi quanto possano valere i pronostici a questi livelli. Ma più che di pronostici, infatti, si parla di aspettative. E  allora, perché non aspettarsi un altra vittoria bella, semplice e pulita anche al Melli?