Notizie
Categorie: Giovanili - UNDER 19 DIL.

Lazio en plein sfiorato ma... Ippoliti ed i suoi vanno ai quarti

La selezione dell'ex tecnico del Tor Sapienza chiude in testa il girone. Pari del Piemonte all'96', con l'eliminazione che arriva al sorteggio



PIEMONTE LAZIO 2-2


PIEMONTE Cecconello, Bonura, D'Ippolito (17'st Gerardi), El Berd, Galvagno, Gatti (7'st Dieye), Giraudo, Nicoletta, Ottina (21'st Lupo, 39'st Chiappino), Scotto, Soplantay (48'st Rabuffi) PANCHINA Zeggio, Benincaso, Paris, Salerno ALLENATORE Fratolillo

LAZIO Pinna, Celesti, Compagno (37'st Spoletini), De Marchis, Giannotti, Gomez, Iannoni, Lampis (9'st Arduini), Menniti (39'st Cosentino), Ruggiero (26'st Santoni), Russo PANCHINA Mancini, Ceccarini, Dan Almajiri, Miola ALLENATORE Ippoliti

MARCATORI Soplantai 8'pt (P), Iannoni 30'pt (L), Russo 35'st rig. (L), Bonura 51'st (P)

ARBITRO Ferruzzi di Albano Laziale ASSISTENTI Petrella di Albano Laziale e Corsini di Roma 1

NOTE Allontanato Ippoliti al 43'st (L) Espulsi al 26'st Ottina (P) dalla panchina, al 31'st Ceccarini (L) dalla panchina, al 43'st Russo (L) per gioco falloso Ammoniti Ruggiero, Gomez, Giannotti Angoli 9-1 Fuorigioco 0-2 Rec.1'pt,7'st


Esulta il Lazio (FOTO De Cesaris)


Il Lazio trova il punto che gli serviva per passare il turno. Una partita in chiaroscuro quella dei padroni di casa, ma tanto basta per essere tra le migliori otto. Il Piemonte, invece torna a casa. Se nella passata edizione ce l'aveva fatta al sorteggio, quest'anno, allo stesso modo, sempre contro la Sardegna, la selezione sabauda lascia la competizione. Non è un buon Lazio quelle delle prime battute, il Piemonte impatta meglio sul match al di là del gol del vantaggio che arriva dopo soli 8' ed è anche viziato da un pizzico di buona sorte. Il Piemonte infatti trova l'1-0 con un un tiro cross di Soplantai che viene deviato dal tacco di un difensore in maglia bianca col pallone che scavalca Pinna. Il Lazio subisce il colpo e poco dopo rischia grosso con una staffilata di Ottina dalla distanza che sfiora il palo di sinistra. Reazione dei ragazzi di Ippoliti all'11' con Russo che tocca di tacco la deviazione vincente, col pallone che viene liberato dalla difesa piemontese. Pinna si esalta sulla punizione di Giraudo dai 20 metri, poi sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra al 18' Piemonte ancora vicino al gol ma il tiro strozzato di El Berd viene rimpallato e poi deviato in angolo da Pinna. Ne nasce un altro corner, col Lazio che in qualche modo si salva anche perché D'Ippolito tira troppo centralmente senza far male. La pressione del Piemonte si arresta, il Lazio respira e col primo calcio d'angolo pareggia. Cross di Ruggiero perfetto per lo stacco di Iannoni che infila Cecconello e riporta tutti in equilibrio. Un gol che ci voleva per il Lazio, visto che col risultato in equilibrio la formazione di Ippoliti ritrova la giusta condizione mentale, copre meglio il campo e rimane vicina alla zona d'attacco piuttosto che pensare al rinculare. Il primo tempo si chiude così sull'1-1. Ad inizio ripresa si rivede lo schema dei primi minuti con i piemontesi che sono più alti rispetto al Lazio. Gatti, poco prima di uscire, non riesce in corsa con Pinna in uscita a spingere il pallone in gol, il Lazio corre un brivido e niente più. Altro brivido per il Lazio al 19': Pinna sbaglia il rinvio di piede, pallone che arriva a Gerardi, appena entrato, che tenta il pallonetto dalla distanza, Pinna recupera la posizione e blocca. La pressione piemontese rimane costante, il Lazio di fatto regala un angolo e dalla bandierina svetta Dieye che non inquadra la porta. Lo stesso accade a capitan Gomez al 29', dopo aver saltato un avversario in tunnel, destro a giro potente dai 20 metri, ma non preciso. Occasione che interrompe la leggera supremazia sabauda poi, al 35', De Marchis entra a contatto in area con un avversario e per l'arbitro è rigore. Dal dischetto Russo è freddissimo e porta avanti i suoi. Per la squadra di Ippoliti la terza vittoria consecutiva sembra ormai arrivata, dalla panchina i cambi effettuati sono quelli per mantenere lo status quo, poi Russo viene espulso, in maniera probabilmente frettolosa, per un fallo di gioco: entrata pesante, ma da giallo. Negli ultimi minuti, viste anche le notizie che arrivano da Abruzzo-Sardegna, il Piemonte preme forte e trova il gol al 96'. Bonura spara una cannonata all'incrocio dei pali da circa 25 metri, è 2-2, finisce così, con l'esultanza dei ragazzi di Fratolillo che è la più amara della kermesse di Fiuggi. Eliminazione, comunque, a test alta.