Notizie
Categorie: Altri sport

La carica di Sellitto: "Siamo ancora in corsa per il nostro obiettivo"

Il tecnico giallonero analizza la stagione e lancia la volata finale ai suoi ragazzi



Angelo SellittoUna stagione che si sta avviando nella sua fase conclusiva in casa Magnitudo. Il bilancio finora è più che positivo considerando il secondo posto nel campionato, ed il conseguente accesso ai playoff, e la semifinale di Coppa Italia ormai alle porte. Tutte chance per i gialloneri di migliorare ulteriormente un’ottima annata, in quanto ci sono ancora possibilità di salire in A2. Angelo Sellitto, alla sua prima stagione come allenatore, può ritenersi soddisfatto anche se, come spiega, essere il mister di una squadra cambia molte cose: “Lo scorso anno sono stato secondo allenatore, mi sono fatto un po’ le ossa, ma quest’anno è stata la prima volta per me da mister. Sono soddisfatto del lavoro svolto anche se mi sono reso conto che fare l’allenatore non è una passeggiata; quando sei giocatore hai meno pensieri e ti devi limitare al tuo ruolo in campo e ad ascoltare quello che ti dice il mister, mentre questo nuovo ruolo implica difficoltà ulteriori ed impegni differenti. Per esempio non è facile entrare in empatia con tutti i giocatori, anche se penso di esserci riuscito almeno con la maggior parte del gruppo”. Di seguito il mister passa ad analizzare più dettagliatamente la stagione dei suoi: “Il livello rispetto allo scorso anno si è decisamente alzato. L’obiettivo ad inizio stagione era quello di fare un buon campionato e penso proprio che ci siamo riusciti. Il gruppo era un mix tra volti nuovi ed altri ragazzi che giocavano da un po’ con questa squadra. C’è soddisfazione per quanto fatto, ma anche un po’ di rammarico; la maggior parte della stagione l’abbiamo passata in vetta alla classifica, poi alla penultima giornata abbiamo perso uno scontro decisivo che ci ha fatto scivolare in seconda piazza. Purtroppo in quella gara è mancata un po’ di maturità, potevamo tentare quantomeno di pareggiarla. C’è da dire anche che la squadra rivale rispetto al girone d’andata ha cambiato davvero molti giocatori prendendoci un po’ alla sprovvista. Noi invece siamo sempre gli stessi da inizio anno e questo in qualche modo ci ha fatto arrivare un po’ stanchi e meno lucidi in questa fase. Comunque nel bilancio complessivo si può guardare in dietro con orgoglio, siamo ancora in corsa su due fronti per centrare la promozione e nel girone di ritorno abbiamo compiuto un grande cammino, al di là dei risultati, anche sotto il punto di vista della crescita del gruppo. Diciamo che il prossimo anno magari ci vorrà qualcosina in più, anche guardando ai miglioramenti delle altre squadre, però se andiamo a vedere i numeri il bilancio è più che positivo. Siamo il secondo miglior attacco e la miglior difesa del campionato, questo ci fa capire che nonostante tutto abbiamo lavorato bene”. In chiusura Sellitto ci tiene ad evidenziare altri due aspetti: “Innanzitutto voglio ringraziare il Presidente Simone Rossi per la bella opportunità. Lo conosco da tempo, sono al sesto anno alla Magnitudo, e sono felice sia nata questa nuova sinergia. Quest’anno ho vissuto momenti emozionanti ed altri un po’ difficili, ma ora siamo ancora in ballo e speriamo di concludere in bellezza. Quando entravo in campo ero pronto a dare battaglia ed ho cercato di trasmetterlo ai miei giocatori. Spero che la voglia di lottare ci sia, perché ci aspettano una semifinale di Coppa ed i playoff. Insomma la nostra stagione è ancora tutta da vivere e daremo il massimo per salire di categoria”.