Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

L'Olimpus Roma suona la decima al Città di Thiene

La formazione di D'Orto vince con un rotondo 10-1 con una scatebata Dayane Rocha, autrice di sette reti



Esultanza Olimpus (©Giacomini)

Non c'è praticamente gara al PalaOlgiata. La formazione blues, nonostante le assenza per infortunio di De Angelis e Gayardo, quella per squalifica di Taina Santos e Serena Benvenuto convocata ma non al meglio, riesce a superare agevolmente il Città di Thiene. Dopo un parziale di 4-1 l'Olimpus dilaga nella ripresa con una Dayane incontenibile che segna addirittura sette reti.

Primo tempo. Dopo i tentativi di Dayane - che va in porta tre volte nei primi quattro minuti di gara - Pomposelli e Lisi, la formazione di casa passa in vantaggio. A 7'59'' si chiude il triangolo tra Giuliano e Lisi con la prima che va a segno da posizione centrale (1-0). Dopo 54'' arriva il raddoppio: Giuliano parte in contropiede e serve al centro, Dayane a tu per tu col portiere insacca (2-0). A 9'46 Lisi di testa mette in rete su cross di Cortes (3-0). La reazione del Città di Thiene è in un forcing davanti alla porta dell'Olimpus: Salinetti respinge due conclusioni della formazione rossonera, sulla terza, di Boutimah, non può nulla (3-1). A 14'47'' l'Olimpus cala il poker: Cortes sale in pressione su Puttow e le ruba palla mettendo a centro area, dove c'è sola Dayane che fa 4-1. In chiusura di frazione c'è spazio per un palo centrato da Giulia Lisi.

Secondo tempo. Dopo aver segnato due reti nel primo tempo, Dayane diventa incontenibile. A 6'04'' riceve da Maite e scarica in porta la palla del 5-1. A 7'53'' Schirò la serve da calcio d'angolo e lei calcia con forza sul primo palo per il goal del 6-1. A 8'53'' è ancora lei: Schirò apre sulla destra per Pomposelli, sul lato opposto c'è Dayane, la vede e la serve, la brasiliana fa centro (7-1). A 9'19'' contropiede dell'Olimpus con Dayane che serve a destra Cortes, palla sul secondo palo e Schirò fa 8-1. Prima del fischio finale per Dayane arrivano altre due reti al 12'09'' e al 18'37'' a suggellare una prestazione perfetta (10-1). Nel mezzo di queste due marcature, un'azione in solitaria di Pomposelli che, dopo essersi liberata di un'avversaria e averla superata con un tunnel, su accentra e calcia con forza a fil di palo.

Maite in the box. A fine gara in casa Olimpus parla Maite: "Penso che dice tutto il risultato. Partita tranquilla. Loro sono state brave, venivano comunque a pressare". Questo il parere della giocatrice spagnola sull'andamento della gara. Poi, sul proseguo del campionato aggiunge: "Noi speriamo di arrivare il più lontano possibile. Penso che la squadra sia fatta per vincere tutto. Stiamo lavorando bene, penso che si noti. Fisicamente stiamo bene".