Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Giovanili

L'Olimpus alza la voce e valuta il ritiro dell’Under 15

Dura presa di posizione della società di Roma nord dopo che il Giudice Sportivo ha sancito il ko a tavolino contro il Vallerano



Non si è fatta attendere la reazione dell'Olimpus dopo la decisione del Giudice Sportivo, che ha sancito la vittoria a tavolino del Vallerano. Questo il comunicato ufficiale della società di Roma nord, che sta meditando il ritiro della squadra Under 15:


Image title

"Quanto abbiamo letto nel comunicato ufficiale n. 237 del Comitato Regionale Lazio ci lascia sgomenti. Quello che ci preme sottolineare è la totale indifferenza della giustizia sportiva nei confronti di un conclamato episodio di violenza diretta, in riferimento alla partita dell’Under 15 tra Olimpus Roma e Vallerano. Gli episodi di violenza riportati dal direttore di gara nel proprio referto, seppur riconosciuti dal Giudice sportivo, seppur corroborati dalle testimonianze dirette e dalle dichiarazioni della Società Vallerano, non sono serviti ad indurre né il Giudice né il CR Lazio ad avviare alcun provvedimento. Questa decisione rischia di creare un precedente come nessun altro e di far passare episodi di violenza come quelli accaduti per ‘normali’ o ‘usuali’, cosa che riteniamo inopportuna. Un episodio del genere non può restare impunito solo perché, come riportato nel comunicato, trattasi di gare di livello giovanile. Riteniamo, nell’ambito del rispetto reciproco, della lealtà sportiva e di ogni forma educativa, che tale decisione e tale spiegazione siano inadeguati a dare conto dello spiacevole episodio che si è verificato. Al di là del risultato e della multa attribuiti dal suddetto comunicato alla nostra Società, che – teniamo a precisarlo – ha chiesto la conclusione anticipata del match proprio a causa dei sopra indicati episodi, abbandonando il campo con il punteggio di 2-1 a proprio favore, ribadiremo con forza e veemenza nelle sedi opportune la nostra opposizione a qualsiasi episodio di violenza perpetuato dentro e fuori dal campo. Si tiene inoltre a precisare che in data 30 gennaio 2019 l’Olimpus aveva presentato ricorso presso la Procura federale, denunciando quanto accaduto via pec; da quella data ad oggi nessun rappresentate della Società è stato ascoltato. La Società ASD Olimpus Roma, in virtù del provvedimento di cui sopra, sta valutando il ritiro la propria formazione Under 15 dal campionato di categoria, ravvisando il mancato rispetto dei necessari standard educativi e di sicurezza”. Questa la nota diffusa in data odierna dalla Società blues.


Il giudice sportivo. La dura presa di posizione dell'Olimpus fa seguito al comunicato ufficiale 237 che in merito ai fatti della gara tra Olimpus e Vallerano ha riportato le seguenti decisione:


[...] Esaminati gli atti ufficiali, relativi alla gara in epigrafe e sentito l'arbitro.


RILEVA

Dall'inizio della gara e per l'intera durata del Iº tempo l'arbitro veniva contestato , insultato e minacciato dai sostenitori della Società VALLERANO, riconosciuto perchè indossavano abiti sociali. Al 20º del Iº tempo, nell'avvicinarsi alla panchina, della Società VALLERANO, una signora attraverso la rete di recinzione, procurava all'arbitro graffi ad un braccio di leggera entità. Alla fine del Iº tempo, con la squadra ancora in campo, sulle tribune si produceva una rissa fra sostenitori di entrambe le società, provocata daatteggiamenti intimitatori dai tifosi della Società VALLERANO, In tale circostanza un genitore della SocietàOLIMPUS ROMA veniva colpito con calci e pugni. In conseguenza a tali aggressioni il dirigente della Società OLIMPUS ROMA avvicinava l'arbitro, unitamente al capitano comunicandogli di non voler proseguire la gara. L'arbitro prendeva atto della decisione del Dirigente della società OLIMPUS ROMA e sospendevadefinitivamente la gara al 36º del Iº tempo sul seguente punteggio OLIMPUS ROMA - VALLERANO 2-1

Dal rapporto di gara l'arbitro allega una dichiarazione firmata dal dirigente accompagnatore della Società OLIMPUS ROMA Signor Bonanni Alessio che recita: dopo aver visto l'aggressione ad un genitore di un proprio calciatore decideva di abbandonare il terreno di gioco per tutelare l'incolunità dei calciatori. Dai fatti sopra riportati, stigmatizzando quanto accaduto, ovviamente non edificante, considerando che trattasi di gare a livello giovanili (calciatori tra i 14/15 anni) questo Organo Giudicante ritiene che la gara ha avuto regolare svolgimento e le intemperanze dei sostenitori della Società VALLERANO non hanno richiesto l'intervento della forza pubblica.

L'arbitro preso atto della situazione sospendeva definitivamente la gara alla fine del Iº tempo sul seguente punteggio OLIMPUS ROMA - VALLERANO 2-1.

Considerando che la sospensione della gara debba essere addebbitata alla Società OLIMPUS ROMA ai sensi dell'art 17 comma 1 e 53 comma 2 delle NOIF


DELIBERA

a) di respingere il reclamo proposto dalla Società OLIMPUS ROMA

b) di infliggere alla Società OLIMPUS ROMA, la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-6 nonchè l'ammenda di Euro 100,00

c) di comminare alla Società l'ammenda di Euro 500,00

Si trasmettono gli atti alla Procura FIGC per ulteriori accertamenti motivi della denunzia.