Notizie

Italia, non solo santi e navigatori: ecco gli scommettitori

Il nostro è il paese europeo con il maggior numero di individui che popolano il mondo del betting online



Image titleL’Italia è un paese non soltanto di tradizione storiche che rimandano ai racconti riguardanti i santi, i poeti e i navigatori. Figure che hanno reso il nostro Paese tra i più conosciuti ed amati al mondo. Il turismo è infatti una delle cinghie di trasmissione dell'economia nazionale con città come Roma, Venezia e Napoli che la fanno da padrone. È anche un paese i cui cittadini cercano sempre il divertimento e una ragione per sentirsi elettrizzati. Sia attraverso uno sport, attivamente o passivamente, sia attraverso altre attività, gli italiani sono abituati a giocare o a scommettere su qualcosa. Non a caso, secondo uno studio pubblicato mesi fa dalla Rivista Economica del Mezzogiorno, l’Italia è il primo paese europeo sulle scommesse online con il 22%. Tale studio dimostra dunque che gli italiani sono piuttosto appassionati a puntare il loro denaro in attività ludiche per guadagnare, cosa che non fa strano se si nota il numero sempre più elevato di giocatori  Per quanto riguarda il calcio, sono le varie possibilità di puntata che lo rendono lo sport più redditizio: dal risultato esatto al semplice 1X2 passando per i marcatori o per il cambio di risultato dal primo al secondo tempo, le opzioni di scommessa sono plurime ed elettrizzanti. Spesso si ha la possibilità di avere diversi bonus scommesse, che invogliano a rischiare un po' di più e a rendere tutto il processo della giocata ancora più interessante. Tutto questo restante comodamente seduti a casa davanti ad un pc, oppure utilizzando il proprio smartphone o tablet. La crescita esponenziale del fenomeno ha portato i diversi operatori del mercato a strutturare un numero sempre più ampio di possibilità. In definitiva, questi questo è lo 'sport' degli italiani, che non intendono rinunciare alla comodità di poter puntare soldi dal divano di casa loro, cercando di sentirsi al casino oppure come se stessero in qualche modo giocando loro stessi una partita di calcio. L'importante è non esagerare.