Notizie
Categorie: Giovanili - UNDER 19 DIL.

Il Villalba è salvo, Angelucci: "Cammino entusiasmante"

La compagine di Guidonia vince i play out e continua il suo percorso in Elite. Ecco le considerazioni di mister Angelucci



La gioia del Villalba ©GazReg

Raggiungere i propri obiettivi dopo tanto sacrificio e altrettanto sudore versato sul campo weekend dopo weekend dà una soddisfazione immensa. Farlo poi quando i numeri ti remano contro è ancora più bello, anche perché si dimostra a tutti che, alla fine, i pronostici sono fatti solo per essere ribaltati. Ciò è quanto successo al Villalba, che con il coltello tra i denti ha conquistato la salvezza all'ultimo respiro, mantenendo dunque la categoria Elite. Tigna, cattiveria e tanta passione, questi gli ingredienti segreti di una squadra che non ha mai mollato, anche quando tutto sembrava dover volgere al peggio. Un inizio di stagione in salita infatti, con soli 7 punti messi in cascina in 15 partite. Un girone di ritorno formidabile poi, culminato con la vittoria contro il Montespaccato che ha consentito ai blucerchiati di ritagliarsi a forza un posticino, il meno privilegiato, per i play out. Per provarci, per convincere a tutti che non era finita. Arriva il 4 maggio, data in cui al Desideri Angelucci e i suoi affrontano il Fiumicino, decisamente la favorita per la lotta salvezza. E lì, in un ambiente ostile agli ospiti  succede l'impensabile: capitan Libertini la sblocca con la grinta e Sforzini la chiude raccogliendo i frutti di una resilienza che, nel finale, aga sempre. Il Villalba continua il sogno Elite, il Fiumicino scende nei Regionali. Non potevamo allora non sentire le considerazioni di uno dei protagonisti di questa stagione memorabile, Gianluca Angelucci, il mister di questo team: "La partita è stata bellissima. Combattuta a viso aperto, nessuna delle due squadre si è risparmiata. Il cammino stagionale è stato tortuoso, ma raggiungere la salvezza è stato bellissimo. Non abbiamo mai mollato e ci abbiamo creduto, fino alla fine. I frutti alla fine sono arrivati e per noi è un risultato eccellente, anche perché sono arrivati contro una squadra forte come il Fiumicino e in una cornice come quella lidense sempre colorata e difficile da affrontare". Ha dunque parlato della società: "La nostra è una realtà ambiziosa. Oltre a noi si sono salvati anche i 2003 in Elite e i 2002 sono vicini alla vittoria del campionato. Con il tempo stiamo diventando una grande realtà e quello di migliorarci è il nostro obiettivo". Ha infine parlato del futuro: "Il prossimo anno? Non allenerò più, tornerò a fare il DS e a gestire il settore giovanile. Quest'anno ho comunque vissuto una bellissima esperienza da allenatore, ma voglio tornare a fare ciò che mi riesce meglio. Non sappiamo ancora quali siano i nomi per la panchina della prossima stagione, ma ci penseremo assiduamente a breve".