Notizie
Categorie: Altri sport

Il Lazio vola in Giappone: cinque atleti presenti a Tokyo

Nell'ambito di un progetto strutturato dalla federazione, un pokerissimo di karateki laziali rimarrà fino a dicembre nel paese del Sol Levante



Mirko Barreca

In attuazione del “progetto Tokyo 2020”, strutturato dalla FIJLJKAM , a partire dal prossimo 24 Luglio fino al 20 Dicembre prenderà via un percorso di preparazione per 12 atleti selezionati fra i migliori di tutto il territorio nazionale, che in questo periodo verranno sottoposti ad un monitoraggio tecnico agonistico e fisico alla fine del quale la Direzione Tecnica deciderà se aggiornare o implementare questo gruppo, gruppo che comunque resta un importante passo d’avvio nella direzione di quelle che per il Karate saranno Olimpiadi storiche perché le prime in assoluto. Questa iniziativa, fortemente voluta dal CONI, avrà il suo naturale svolgimento presso il Centro Olimpico Federale di Ostia Il Lazio che si è sempre contraddistinto in questa disciplina con numerosissime affermazioni sia a carattere nazionale che internazionale,  è ottimamente rappresentato con ben 5 atleti: Carolina Amato, Terryana D’Onofrio, Silvia Semeraro, Clio Ferracuti e Mirko Barreca.   Le ragazze si sono contraddistinte nelle annualità precedenti e sono indubbiamente fra le più medagliate e preparate che il panorama agonistico possa avvalorare con una ranking internazionale in continua ascesa, tra le quali Carolina Amato, convocata già in tenerissima età, già capace di cogliere un argento agli Europei , tramutato l’anno successivo in oro. Il Tarquinese Barreca, fresco campione italiano di categoria e bronzo ai recenti Europei, è reduce da un crescendo di successi ottenuti sia a livello individuale che a squadre, dimostrando la sua poliedricità ma soprattutto la propensione ad applicarsi e mettere in pratica le richieste specifiche fornite dai relativi tecnici. C’è da ben sperare quindi per il nostro movimento, ed il Lazio, per l’Italia, potrà e dovrà essere presente.