Notizie

Il 21 novembre OPES presenta il progetto "Generatori"

Presso la Regione Lazio la conferenza per illustrare l'iniziativa ideata dall'Organizzazione Per l’Educazione allo Sport e cofinanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali



Generatori, il progetto di OPES

Mercoledì 21 novembre, alle ore 11:00, presso la Sala Tevere del Palazzo della Regione Lazio (via Cristoforo Colombo, 212 – 00144 Roma) è convocata una conferenza stampa per presentare il Progetto “Generatori”. Ideato da O.P.E.S. (Organizzazione Per l’Educazione allo Sport) e cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (ai sensi dell’art. 72 del Codice del Terzo Settore, di cui al decreto legislativo 117/2017 – annualità 2017), si propone di rinnovare il volontariato, coinvolgendo in prima persona i giovani di età compresa tra i 14 e i 19 anni. Interverranno il presidente nazionale di OPES Marco Perissa, Roberto Tavani in rappresentanza della segreteria politica della presidenza della Regione Lazio, il consigliere della Regione Lazio e presidente della V commissione Pasquale Ciacciarelli, il coordinatore del servizio educazione motoria fisica e sportiva dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio del MIUR Antonino Mancuso e il direttore esecutivo del Cortile dei Gentili del Vaticano Padre Laurent Mazas. La conferenza stampa sarà moderata da Emanuele Buffolano, coordinatore del Progetto “Generatori”.

 

“Generatori” nasce per rispondere ad un’esigenza attuale della società: in Italia le persone fra i 14 e i 24 anni impegnate nelle Associazioni di volontariato rappresentano soltanto il 10% del totale. Il quadro è preoccupante ed è necessario un intervento diretto per invertire il trend. Il Progetto, a carattere nazionale e della durata di 18 mesi, entrerà negli istituti secondari di secondo grado e negli impianti sportivi, ovvero i luoghi di maggiore aggregazione dei teenager. Grazie alle presentazioni, ai seminari e alle attività formative, si presenterà a 25.000 giovani. Dagli incontri, poi, emergeranno 500 ragazzi (i futuri Generatori di nuove pratiche di volontariato e di iniziative utili alla ricerca del bene sociale), che parteciperanno ad un percorso formativo extracurriculare della durata di 20 ore.

L’obiettivo finale è quello di vedere costituite, entro la fine del Progetto, 100 nuove associazioni di volontariato che opereranno sul territorio al servizio della comunità. Durante il percorso formativo, i Generatori parteciperanno anche ad un contest che premierà la migliore campagna di volontariato.

 

In questa avventura l’Organizzazione Per l’Educazione allo Sport non è sola, ma è affiancata dalla Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale Lazio, dal Modavi Protezione Civile e dall’Istituto Pio XII. I quattro Enti costituiscono il comitato scientifico che analizzerà l’andamento del Progetto, verificherà il reale svolgimento e il raggiungimento degli obiettivi a medio-lungo termine e rendiconterà tutta l’iniziativa. L’impatto di “Generatori” sul tessuto sociale italiano sarà notevole. Per questo motivo diversi Enti hanno concesso il loro patrocinio per appoggiarlo a livello nazionale (Pontificio Consiglio della Cultura e Agenzia Nazionale dei Giovani) e territoriale (2 Uffici Scolastici Regionali, 9 Regioni e 16 Comuni).