Notizie

I genitori di Riccardo scrivono all'eroe dell'Atletico Acilia

Riceviamo e pubblichiamo con piacere la lettera indirizzata al dirigente biancorosso che pochi giorni fa ha salvato la vita ad un bambino coinvolto in un incidente stradale



Image title

Buonasera, 

siamo i genitori di Riccardo, il bambino che è stato salvato da un "angelo", un dirigente dell'Atletico Acilia, che con un gesto meraviglioso ha salvato nostro figlio. Ama il calcio, anche se purtroppo non lo può giocare perché da quando è nato il suo piccolo cuore non si comporta molto bene a causa di una malformazione cardiaca. Dal momento in cui il dirigente gli ha salvato la vita, non si stacca più dalla maglietta dell'Atletico Acilia, ci dorme pure. Vorremmo, appena Riccardo si rimetterà perfettamente e avremmo la possibilità di portarlo ad Acilia, farlo incontrare con il suo angelo. Sappiamo solo che si chiama Massimiliano, altre notizie non le abbiamo potute giustamente avere per la privacy, ma ripetiamo: adesso è uscito dall'ospedale, lo abbiamo riportato a casa e appena tornerà in forma chiederemo alla società sportiva di farli incontrare. Intanto vorremmo ringraziare questo angelo custode. Quello che porteremo nel nostro cuore è il suo sorriso, specialmente. Riccardo non ci rispondeva, avevo la mia mano nella sua, ma non riusciva a stringerla forte proprio perché era privo di conoscenza. Pensavamo di averlo perso, nel mio cuore ormai era morto, invece grazie ad un gesto meraviglioso ed eroico di questo angelo, alla sua determinazione, ci ha regalato un'altra vita, una nuova rinascita: noi come genitori e Riccardo come figlio. Siamo veramente grati al Signore, per questo meraviglioso miracolo, alla società sportiva Atletico Acilia ed in modo particolare al loro dirigente Massimiliano. In attesa di conoscerlo di persona e di poterlo abbracciare e di farlo giocare insieme a Riccardo. Grazie a voi vorremmo abbracciarlo virtualmente e ringraziarlo di vero cuore.

Grazie, grazie, GRAZIE..

Fabiola e Antonio, mamma e papà di Riccardo