Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Fiano Romano, Giannetti a 360°: "Giochiamoci i playoff"

Il classe '84 rossoblù, vincitore del nostro sondaggio, si racconta: dal Tivoli ai playoff, dalla musica a Mohamed Salah



Patrick Giannetti, Fiano Romano ©DeCesaris

Una vittoria in ex aequo ma pur sempre una vittoria degna di nota. Per il 30esimo e 31esimo turno di Promozione i vincitori del nostro sondaggio social sono Alessio Martini e Patrick Giannetti. Abbiamo intervistato per questo motivo il centrocampista del Fiano Romano chiedendogli per prima cosa di parlarci delle prestazioni che gli hanno dato la possibilità di vincere questo speciale sondaggio. In ordine temporale il classe 1984 inizia col parlarci della sfida contro la capolista del girone B terminata con il risultato di 0-0: “Contro il Tivoli la partita è stata preparata davvero benissimo. Mi sono complimentato anche con il mister per questo perchè per motivi di classifica era una gara davvero delicata. Non era facile interpretare quella partita così bene come abbiamo fatto, invece nonostante tutto siamo riusciti a fermare la capolista proprio nel loro fortino amico, uscendo dal campo più che soddisfatti. Con maggior fortuna avremmo potuto anche vincerla; purtroppo non è stato così ma ci rimane comunque un punto prestigioso che ci dimostra che possiamo giocarcela con chiunque”. Di seguito Giannetti passa alla gara stra-vinta contro la Spes Poggio Fidoni: “In quella partita avevamo solo da perdere. I nostri avversari almeno sulla carta erano inferiori ma comunque motivati dato che si stavano giocando la possibilità di disputare i playout. Nonostante le insidie che poteva nascondere una gara come questa noi abbiamo approcciato bene mettendo subito il risultato sui binari giusti. Una volta che abbiamo messo la testa avanti è stato tutto più semplice e abbiamo raggiunto una vittoria importante che, anche grazie al pari del Vicovaro, ci ha permesso di allargare la distanza dalla quarta posizione”. Già, perchè la situazione di classifica in casa Fiano Romano è molto interessante; la matematica ancora non è arrivata ma la compagine si ritrova a tre gare dal termine del campionato con sette punti in più dell’inseguitrice Vicovaro, ed i playoff ormai sembrano davvero ad un passo: “Solo noi possiamo gettare al vento la possibilità di raggiungere i playoff. Ormai vediamo la linea del traguardo molto vicina ed il terzo posto sembra essere alla nostra portata. Al prossimo turno abbiamo una gara difficile contro l’Accademia Calcio Roma, che sta lottando per uscire dalla zona playout, e lì dobbiamo dare davvero il massimo. Le ultime due sfide invece saranno, sempre sulla carta, più abbordabili e contro squadre che ormai non hanno più molto da dire al campionato”. E poi in caso i playoff vengano centrati…: “Non conosco bene gli avversari, ma vedo che ci sono grandi nomi e grandi squadre con una storia molto diversa dalla nostra. Ad una prima occhiata la promozione sembrerebbe essere proibitiva, ma abbiamo dimostrato di giocarcela con chiunque anche senza il favore dei pronostici quindi se centreremo i playoff staremo a vedere cosa succede. Sicuramente lotteremo fino in fondo cercando il miglior risultato possibile”.
Giannetti esulta con i compagni ©DeCesarisAdesso abbandoniamo il campo per un po’. Il calcio è passione ed è sempre bello parlarne, ma oltre questo nella vita c’è altro e Giannetti ci dimostra di avere altri svariati interessi: “Sono un ragazzo semplice e molto curioso. Mi piace viaggiare e sentire della buona musica. Con il mio compagno di squadra Mario De Simone spesso ci ritroviamo a sentire sempre le stesse canzoni, anche con un pizzico di scaramanzia, dirigendoci al campo per le partite. Ci aiuta anche a scaricare la tensione ed a passare qualche minuto di spensieratezza prima di dare tutto in campo. Sono anche appassionato di moda, non a caso ho avuto un negozio di abbigliamento per dieci anni”. In chiusura chiediamo al calciatore rossoblù di parlarci in breve di un’esperienza particolare che ha vissuto, ovvero del periodo da sosia di Mohamed Salah: “E’ stata una cosa molto divertente (ride ndr.). E’ iniziato tutto molto casualmente, ma fatto sta che per tre anni sono stato il sosia del calciatore attualmente al Liverpool. Praticamente una produzione egiziana cercava una controfigura di Salah per una campagna contro la droga; io mi sono candidato e sono stato scelto. Cercavano un ragazzo che gli somigliasse un po’ ed in più il fatto che io gioco a calcio ha facilitato la cosa perchè avrebbe reso tutto più realistico. Ho lavorato come controfigura sia per i due anni in cui Salah è stato alla Roma e anche per il suo primo anno a Liverpool”. Un’avventura davvero particolare per Patrick Giannetti, di certo non capita tutti i giorni di ritrovarsi ad impersonificare uno dei calciatori più in forma ed in voga del momento. Un’altra bella storia da raccontare per il riccioluto centrocampista, dopo quella di aver vinto il sondaggio social di Gazzetta Regionale, si intende. Ancora complimenti Patrick!