Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Ferentino, Alessandro Zera: "Su papà dette falsità"

Le parole del segretario del club e figlio del team manager Marcello Zera su quanto accaduto al padre durante la partita al Chiappitto contro l'Alatri



Marcello e Alessandro Zera

Secondo tempo al Chiappitto. In campo Alatri e Ferentino. Una bomba carta esplode nei pressi della panchina amaranto. Il team manager Marcello Zera, dato lo spavento, cade a terra privo di sensi. Queste le parole del figlio - e segretario del club - Alessandro sulla vicenda: "Ho letto veramente tante falsità in queste ore - esordisce Zera jr - Ci sono tantissime precisazioni da fare. Mio padre non è anziano, ne tantomeno cardiopatico. Papà è un signore di 57 anni e gode di ottima salute. Non prende medicine di nessun tipo. Hanno detto che la bomba carta sarebbe esplosa a circa 15 metri dalla panchina del Ferentino? Non è assolutamente vero. Lo scoppio era veramente vicino a dove ci trovavamo seduti. Si poteva sfiorare la tragedia. Al momento dell'esplosione mio padre ha perso i sensi e ha fatto fatica a riprendersi. In questo momento, però, non ha veramente nessun problema di pressione o di cuore. C'è chi dice che è stato effettuato un massaggio cardiaco, chi che è stato utilizzato un defibrillatore. Falso, assolutamente falso. Ora non vorrei più parlarne. Anche per me, che ero lì presente, è stato difficile vedere papà così".