Notizie
Categorie: Giovanili

Femminile - Il Piemonte fa en plein, saluta il Lazio

Il sigillo di Sgambato illude la nostra Rappresentativa. L'undici di Riccardi ribalta e chiude il girone a punteggio pieno



FEMMINILE - PIEMONTE - LAZIO 2-1


PIEMONTE Serale, Ponzio, Bagnasco (40' st Mellano), Colombero, Gennari (22' st Sorleto), Ghibaudo, Beccaria, Biggi (37' st Ottone), Frasson, Papagna (34' st Accoliti), Oberoffer PANCHINA De Filippo, Aloi, Faudella, Sala, Zecchino. ALLENATORE Riccardi

LAZIO Camilli, Brozzi, Cosetino, Croce, Di Guglielmo (22' st De Stradis), Giacobbi, Morichetti, Moscatelli (8' st Tata), Onori (25' st Iannucci), Sgambato, Valerii PANCHINA Bernardi, Celi, Lifschits, Lo Staglio, Paglicci, Perla ALLENATORE Macidonio

MARCATORI Sgambato 17'pt (L), Gennari 31'pt (P), Papagna 14'st (P)

ARBITRO Sapone


Uno scatto del match (foto De Cesaris)

Tre su tre. Semplicemente inarrestabile il Piemonte di Riccardi che vince il Girone E a punteggio pieno ed ora potrà concentrarsi sui quarti di finale. Un percorso perfetto per le giovani piemontesi che non hanno lasciato scampo al Lazio di Macidonio, a cui non è bastato un ottimo primo tempo. La formazione laziale infatti si è anche portata in vantaggio, ma alla fine ha subito la rimonta dalle avversarie concludendo così la propria avventura al  TdR. Senza paura, con orgoglio. Le ragazze del Lazio iniziano la sfida con il piglio giusto e reggono l'urto piemontese. Al 17' poi sale in cattedra Sgambato per le laziale. L'esterno su punizione disegna una traiettoria perfetta con il pallone che finisce sotto la traversa. Il Piemonte però non si dà per vinto e reagisce con veemenza. Ponzio su calcio di punizione prova a impensierire il portiere poi alla mezz'ora arriva il pareggio: cross della solita Ponzio dalla destra, al centro Gennari si coordina alla grande e di testa la mette esattamente dove l'estremo difensore non può arrivare ovvero l'incrocio dei pali. Con la cronaca passiamo direttamente alla seconda frazione di gioco che si apre con il Lazio pericoloso. Sgambato, l'elemento di maggiore qualità dell'undici laziale, conclude dal limite dell'area, Serale però é piazzata bene e riesce a respingere. Ancora la numero 18 a mettete i brividi al portiere con una punizione, ma il Lazio non riesce a riportarsi in vantaggio. Il Piemonte invece è più cinico e alla prima occasione della ripresa trova  i vantaggio con Papagna, che capitalizza al meglio l'assist di Gennari e sigla il 2-1. Un risultato che di fatto estrometterebbe le ragazze di Macidonio dalla manifestazione. È dura per il Lazio visto che con il passare dei minuti inizia a farsi sentire la stanchezza di una kermesse come il Torneo delle Regioni, che toglie parecchie energie a livello fisico e mentale. Il Piemonte dunque riesce ad amministrare e a pungere ogni tanto, come al 32' quando Sorleto ci prova da dentro l'area ma il portiere non si fa sorprendere e devia in tuffo. Nel finale poi la grande occasione per il Lazio con Iannucci che spreca tutto per la disperazione del mister. Finisce 2-1.