Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Civitavecchia, Iacomelli: "Nuova Florida? Grande rispetto"

Il dirigente nerazzurro traccia un bilancio della stagione e presenta la sfida di domenica



Ivano Iacomelli

Un manager rinomato prima che un presidente, Ivano Iacomelli passeggia tra i locali del nuovo supermercato a lui caro, inaugurato da poco a Civitavecchia: l’occasione è buona per tracciare un primo bilancio sul suo Civitavecchia quando la 6^ giornata di campionato è andata agli archivi e, la Coppa Italia, proprio ieri, ha portato in dote ai nero azzurri una remuntada pazzesca con lieto fine.


Presidente passare il turno ai calci di rigore con un baby, nipote di un campione, protagonista assoluto grazie a 3 penalty parati che effetto fa?

Sicuramente emozionante, Franco Junior è stato protagonista dinanzi agli occhi del nonno, noto ex calciatore professionista che, al Civitavecchia ricopre, non a caso, il ruolo di preparatore dei portieri: il ragazzo è stato bravo, il plauso è da estendere a tutto il gruppo, ribaltare un 2 a 0 è impresa ardua ma noi ce l’abbiamo fatta, è anche un modo per ripartire, dopo la sconfitta di Monterotondo.


Al Fausto Cecconi come in occasione della gara con l’Almas Roma al Fuso, il Civitavecchia ha espresso un buon calcio, purtroppo certi episodi determinanti poi ai fini del verdetto nefasto non sono stati favorevoli. Il Civitavecchia però ha dimostrato di esserci eccome..

Senza dubbio, ogni partita ufficiale è stata interpretata dai ragazzi innanzitutto con lo spirito giusto poi, nel calcio ci sta la deviazione sfortunata e involontaria che causa magari una rete subita oppure una decisione dubbia che l’arbitro prende inevitabilmente ma che magari in un certo frangente della gara può condizionare lo sviluppo del match stesso. Noi rimaniamo sereni e, al momento senza rimpianti, l’inizio è stato positivo e di buon auspicio per il prosieguo: ci stiamo divertendo.


La forza dei fratelli Vittorini, il gruppo certo ma anche la presenza in panchina di un giovane emergente su cui il Civitavecchia ha deciso di puntare fortemente: Andrea Rocchetti.

Andrea meritava questa opportunità, sta facendo bene ma non avevo dubbi in tal senso: è una persona preparata, meticolosa e, soprattutto, coi suoi genuini comportamenti, è una garanzia per la sana crescita dei tanti ragazzi che abbiamo in prima squadra. Per quanto concerne i fratelli Vittorini sapevamo che Manuel era un bomber e infatti è l’attuale capocannoniere del girone A, Miguel aveva già dimostrato il suo valore l’anno scorso, tutta la squadra comunque nel complesso sta esprimendo un calcio costruttivo senza timori reverenziali nei confronti di nessuno”.


Domenica a La Cavaccia arriva il Team Nuova Florida: tra le file dei biancorossi il forte centravanti Teti ma soprattutto Daniele Piro: un lusso per le categorie, quanto temete la voglia di riscatto dei quotati ardeatini dopo la caduta interna con la Valle del Tevere?

Come tutti gli avversari il Team Nuova Florida merita grande rispetto ma noi a La Cavaccia ci esaltiamo, sono sicuro che venderemo cara la pelle. Ce la giocheremo a viso aperto ma è normale che va prestata più attenzione verso gente come Teti e Piro. Confido comunque nel valore e nella voglia di stupire con entusiasmo da parte dei miei ragazzi.