Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Certosa, Lascaro: "Il lavoro paga, serve sempre umiltà"

Il tecnico neroverde torna sulla recente vittoria contro l'Accademia, concentrandosi anche sulla prossima sfida contro la Vigor Perconti: "Una gara come le altre"



Lascaro (©De Cesaris)

SimoneLascaro, tecnico del Certosa, dice la sua sul successo conquistato sabato scorso in casa contro l’Accademia che fino alla giornata precedente non aveva mai perso in campionato: “È stata una partita abbastanza equilibrata, questo è giusto dirlo, perché noi l’abbiamo risolta a cinque minuti dalla fine; però è stata una partita preparata benissimo in settimana e giocata bene dai ragazzi. Perché il merito è chiaramente tutto loro che hanno fatto quello che avevamo provato in settimana, poi in campo ci è riuscito quasi tutto". Dopo questo importante successo come sta la squadra e come sta lavorando durante questa settimana? Lo racconta lo stesso Lascaro: “La squadra viaggia sulle ali dell’entusiasmo, però voliamo bassi perché è giusto pensare partita dopo partita. In settimana stiamo lavorando bene. L’umiltà è quella giusta, il lavoro secondo me paga sempre e affrontiamo la partita di sabato contro la VigorPerconti che è una grandissima squadra, però per noi è una partita come le altre, chiaramente, perché vale sempre tre punti”. Prima l’Accademia e adesso la Vigor Perconti, due partite consecutive in campionato difficili per il Certosa: “Ci aspettavano due partite abbastanza complicate, meno male che in una abbiamo fatto risultato, perché altrimenti sarebbe stato complicato affrontare la Vigor Perconti con un risultato negativo alle spalle, però noi siamo sempre positivi e ottimisti. Conosco i ragazzi, so quello che possono fare e le potenzialità che hanno". Il tecnico poi spiega che non ha aspettative sul percorso in campionato della sua squadra: “Diciamo che a me non piacciono gli obiettivi prefissati all’inizio. Nel senso che anche con la squadra non ci siamo posti un obiettivo. L’obiettivo è di guardare partita dopo partita e puntare a vincerle tutte, perché credo non ci sia un allenatore che punta al pareggio o alla sconfitta". Alla fine Lascaro conclude così: “Ringrazio il direttore Marco Belli che mi ha dato ancora fiducia e la nuova società che ci sta mettendo nelle condizioni migliori per lavorare”.