Notizie

Certosa, De Luca: "E' ancora lunga, posso fare di più"

Il centrocampista dei neroverdi prende la parola dopo il ritorno al comando del girone E grazie al successo sul Castelverde



Valerio De Luca ©De Cesaris

E' durata soltanto una settimana l'assenza del Certosa dalla vetta della classifica. La formazione di Massimiliano Russo si è infatti ripresa il comando del girone E sfruttando al meglio lo scontro diretto tra Torre Angela e Zena Montecelio, con i primi che hanno superato il club tiburtino agganciandolo a quota 52 in classifica e lasciando spazio al ritorno dei neroverdi, che di punti ne hanno, adesso, 54. Contro il Castelverde il Certosa ha vinto di misura, per 2-1. Un successo ed un piazzamento che non devono certo far abbassare la guardia alla capolista, come testimoniano le parole di Valerio De Luca, centrocampista classe '92 di via di Centocelle "Era una sfida da 'Dammi i tre punti e non chiedermi niente' - ironizza richiamando un motivetto De Luca – non dovevamo pensare alla partita tra Torre Angela e Zena, ma soltanto a noi stessi. Fortunatamente ha vinto la squadra contro cui abbiamo già vinto gli scontri diretti e noi abbiamo sfruttato al meglio l'occasione, prendendoci il successo e tornando al comando. Il campionato è comunque ancora lungo. Noi non pensavamo fosse finito anche quando avevamo otto punti di vantaggio sulla seconda. E' subentrato un po' di calo fisico, qualche infortunio di troppo... Ora stiamo recuperando tutti gli effettivi per lo sprint finale. Non c'è stato nulla di più, semplicemente questa è la spiegazione di una flessione nei risultati. Non so quale squadra sarà la più difficile da tenere a bada fino alla fine. Abbiamo questo vantaggio di due punti, che è molto importante, perché possiamo fare più calcoli rispetto alle altre che sono soltanto costrette a rincorrere”. Poi il centrocampista analizza il suo campionato fin qui “Io sapevo che doveva dare un po' più di esperienza al gruppo e penso che su questo aspetto ci sto riuscendo. Sicuramente non ci si aspettava da me tantissimi gol, ma il mio compito in campo non è di certo quello. Potevo fare di più sotto l'aspetto degli assist, magari prima del finale della stagione migliorerò questa statistica"