Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Capitan Marchetti: operazione perfettamente riuscita

Il giocatore della Cioli Ariccia Valmontone è stato operato dopo il brutto infortunio riportato nella sfida di sabato



Marchetti e il dott. Maccauro

Operazione perfettamente riuscita. L'intervento al braccio sinistro di Luca Marchetti è stato eseguito dal Dott. Giuseppe Maccauro presso il San Filippo Neri di Roma ed è durato circa tre ore, vista la complessità della frattura scomposta di ulna e radio. "L'operazione, svolta in anestesia locale, mi ha permesso di seguire passo, passo, tutti i procedimenti che Maccauro adottava", spiega il capitano della Cioli Ariccia Valmontone. "Sono state applicate due placche, una per ogni osso - prosegue - è stato fantastico e lo ringrazio veramente molto per la disponibilità mostrata sin da sabato, quando è successo l'infortunio; ovviamente, la sua bravura e professionalità sono una garanzia per noi calcettisti perciò non ho avuto la minima esitazione a farmi guidare in tutto da lui. Un caloroso ringraziamento va anche a Luca Santarelli, il mio terapista di fiducia, che ormai mi conosce da tantissimi anni e di cui ho una stima infinita: è stato lui, nonostante la giornata di riposo, a mettermi in contatto con il Dott. Maccauro e ad organizzare il tutto; il suo lavoro con me avverrà in una seconda fase". "Per i tempi di recupero - aggiunge il giocatore - generalmente per questo tipo di infortunio sono previsti circa 70 giorni ma bisognerà valutare mano, mano, come si riformerà il callo osseo... Comunque, dopo la sosta dovrei farcela!"


Gruppo. "Infine un ringraziamento particolare va alla mia squadra che continua a tirarmi su il morale continuamente ma soprattutto alle persone di Luca Cioli, che nei primissimi istanti mi ha aiutato molto, Franco Casilli, che mi ha rasserenato su tutto, Gianluca De Angelis, che si è tenuto costantemente in contatto con me, e al mio amico Vinicius Bacaro che è stato con me in ospedale tutti i giorni. Per tutta queste persone spero di rientrare il prima possibile perché so con quanti sacrifici è stata fatta la nostra squadra e quanto è importante l'assenza di ognuno dei giocatori che compongono la rosa", conclude Marchetti.